Buoni risultati trimestrali per Tim. Il maggiore operatore mobile italiano ha, infatti, chiuso il primo trimestre 2003 con ricavi per oltre 2600 milioni, con un aumento del 4,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Buone notizie anche per ciò che concerne i clienti, con lo sfondamento di quota 40 milioni in tutti i paesi ove opera il Gruppo Tim, con un aumento del 2,7% rispetto all’ultimo trimestre del 2002.

Buoni i risultati in Brasile, dove il servizio GSM di Tim ha raggiunto quasi 500 mila clienti. Migliori i risultati per ciò che riguarda l’Italia, dove i ricavi aumentano del 9% ed addirittura quelli provenienti dai nuovi servizi a valore aggiunto di quasi il 40%, raggiungendo quota 233 milioni di Euro. In leggera crescita anche le linee mobili in Italia, che arrivano a 25,7 milioni, con un aumento dell’1,4% rispetto allo scorso trimestre.

Marco De Benedetti, Amministratore Delegato di Tim ha commentato: ‘È certamente un andamento trimestrale in linea con il piano triennale. Abbiamo riunito il CdA – ha spiegato De Benedetti – che ha approvato la relazione trimestrale, che conferma un buon andamento della società sia sul mercato domestico che internazionale con il lancio del GSM in Brasile che è la nostra sfida importante. Per ciò che concerne risultati del trimestre – continua l’AD di Tim- si tratta di una crescita importante ed equilibrata insieme ad una ottima performance finanziaria che fanno muovere la società in linea con il piano triennale. Molto buono il dato relativo al fatturato italiano, con una crescita del 9% a fronte di una crescita annua indicata del 5%. Questi risultati – conclude De Benedetti- ci rendono fiduciosi di essere in linea con il raggiungimento dei nostri obiettivi’.