Signore e signori, benvenute/i alla sfida dell’anno: iPhone 12 vs Galaxy S21. Apple contro Samsung. Davide contro Golia. Prendete i pop-corn che stiamo per assistere ad una delle lotte tech più interessanti di sempre. Voi per chi farete il tifo?

Apple vs Samsung: una sfida che va avanti dal 2011

Ovviamente si scherza. In questo articolo vogliamo semplicemente fare un confronto fra le specifiche tecniche del modello basic della gamma di iPhone 12 e quelle del device entry-level della gamma Galaxy S21 del colosso sudcoreano. Se siete indecisi fra questi gioiellini, amerete questa bizzarra sfida. Buona lettura.

Design

Apple iPhone 12 e Samsung Galaxy S21 sono realizzati con materiali robusti e di alta qualità. L’iPhone vanta una back cover in vetro lucido mentre il Galaxy utilizza il policarbonato premium. De gustibus. Sono entrambi certificati IP68, quindi potrete immergerli anche in acqua. Il melafonino qui vince perché riesce a scendere fino a 6 metri di profondità. Il telefono Apple è più compatto del Samsung; d’altra parte, quest’ultimo offre un display leggermente più ampio. Gli schermi sono flat ma uno utilizza il notch e l’altro il foro sul pannello al centro del tutto.

Schermo

Il display dell’S21 potrebbe non offrire la migliore riproduzione in circolazione, ma è più convincente di quello di iPhone 12 in termini di versatilità. La grande differenza è l’elevata frequenza di aggiornamento: una caratteristica di tendenza che è – purtroppo – ancora assente sui dispositivi Apple. Il Samsung Galaxy S21 arriva fino a 120 Hz, mentre l’iPhone 12 si ferma a 60 Hz. I due device hanno una riproduzione dei colori molto fedele alla realtà, offrono una grande qualità in ogni scenario e una luminosità molto elevata. Il terminale di Samsung ha il fingerprint under-display, mentre l’iDevice ha solo il Face ID per l’autenticazione biometrica.

Specifiche e software

Sulla carta, il Samsung Galaxy S21 ha un comparto hardware con numeri più alti: c’è lo Snapdragon 888 o l’Exynos 2100 (a seconda del mercato di riferimento), 8 GB di RAM e fino a 256 GB di memoria nativa UFS 3.1. In parole povere: potenza bruta senza paragoni. Nonostante ciò, l’iPhone 12 è in grado di ottenere prestazioni migliori grazie alla straordinaria ottimizzazione hardware-software e alla bontà del sistema operativo iOS. Non di meno, anche il SoC di Apple è un chipset a 5 nanometri (Bionic A14). S21 è basato su Android 11, con un’interfaccia utente fortemente personalizzata (One UI 3.1)

Fotocamera

Le fotocamere di questi telefoni hanno i loro “pro” e i loro “contro”. Il telefono di Samsung ha un migliore zoom grazie al suo teleobiettivo ottico. C’è da dire che iPhone 12 convince di più con la sua fotocamera da 12 Mpx con apertura focale di f/1.6. Ad ogni modo, ciò che rende meravigliosi i foto e i video dei prodotti Apple è la “pasta dell’immagine“. I fotografi capiranno ma, anche qui, “de gustibus“. La qualità di entrambi i gadget è, ad ogni modo, incredibile e supportano la registrazione video 4K.

Batteria

L’iPhone 12 ha una batteria molto più piccola di quella del Samsung: troviamo solo 2815 mAh contro i 4000 mAh del brand coreano Anche qui, l’ottimizzazione hardware e software è in grado del colosso di Cupertino è in grado di eguagliare le prestazioni del rivale. Fra i due però, vince il Galaxy S21, anche perché quest’ultimo gode della ricarica wireless.

Prezzo e conclusioni

I prezzi di Samsung Galaxy S21 e iPhone 12 sono simili, ma variano a seconda del mercato. In Europa, ad esempio, costano rispettivamente 879 € e 939 €.  Attenzione: parliamo di prezzi ufficiali e non di street price.

Come sempre, la scelta ricade sull’usabilità generale: chi proviene da iPhone di vecchia generazione o ha dispositivi Apple in casa (Watch, AirPods, iPad, MacBook), propenderà sempre per telefoni iOS. L’integrazione dell’ecosistema di Cupertino è una delle funzionalità più apprezzate di sempre dall’utenza.

Diversamente, in ambito Android, S21 è una delle migliori (se non la migliore, seconda solo al Galaxy S21 Ultra) presenti ad oggi sul mercato e, sotto tantissimi aspetti, rappresenta un enorme balzo in avanti per l’azienda rispetto al passato.

Non c’è un vero vincitore, così come non esiste il “miglior telefono di sempre“. C’è il miglior device in base alle proprie esigenze, quello sì.

Personalmente, a dispetto di quanto dica il mercato e gli analisti, io possiedo (e amo alla follia) il piccolo iPhone 12 Mini, ma dispongo anche di un Note20 Ultra come dispositivo aziendale, comodissimo come nessun altro al mondo (per il mio utilizzo). Alcuni colleghi utilizzano prodotti Samsung, altri OnePlus. C’è chi ama il Razr di Motorola e chi  si trova benissimo con i Redmi e gli Xiaomi da 160€, capaci di soddisfare tutte le esigenze con un prezzo contenuto. L’importante è scegliere ciò che si desidera in base ai propri gusti, valori, utilizzi e finanze.

Le migliori offerte di oggi per Apple iPhone 12: tutti i prezzi

Fonte:Gizmochina