I clienti di Telecom Italia Mobile, primo gestore
italiano di telefonia cellulare, alla fine del 1999 hanno raggiunto i 18.5 milioni,
con un incremento di 4.228.000 clienti (+30%) rispetto all'anno precedente.

Nel secondo semestre del 1999 i clienti di Tim
sono aumentati di 2.490.000 unità, mentre nel primo semestre l'incremento
era stato di soli 1.738.000 clienti.

Questi i dati presentati ieri da Roberto Colaninno,
presidente e amministratore delegato di Telecom Italia, nel corso degli incontri
con la comunità finanziaria internazionale riunitasi a Venezia.

Colaninno ha inoltre ribadito la necessità
per Tim di continuare a puntare sull'aumento della produttività e sull'aumento
costante degli utili. Questi due obiettivi sono per Colaninno l'unica strada
per rimanere competitivi in un mercato caratterizzato da una concorrenza aggressiva
e da tariffe telefoniche che continuano a scendere.

Il presidente di Telecom Italia Mobile prevede
anche che entro il 2002 l'incidenza sui ricavi del gestore passerà dall'attuale
1.6% al 16%, grazie ai nuovi servizi a valore aggiunto che verranno attivati
nel campo della telefonia mobile.