Oggi vediamo una classifica utile a scegliere le migliori smartband di questo 2020. Di questo genere di prodotti ne esistono davvero molti in commercio con fasce di prezzo molto variabili. I due brand principali di questa tipologia di prodotti sono Fitbit e Garmin, da anni pionieri delle smartband. In questa classifica vedremo quale smartband comprare secondo le nostre esigenze.

Innanzitutto, bisogna capire quanti soldi abbiamo di budget da destinare al prodotto che andremo a comprare, dopodiché, scegliere una tra le migliori smartband sarà un gioco da ragazzi grazie alla nostra classifica.

Tra poco oltre a vedere le 4 migliori smartband che abbiamo selezionato per voi cercheremo di capire alcune peculiarità che contraddistinguono questi prodotti wearable sempre più richiesti dagli utenti.

Se per caso non siete particolarmente tecnologici e quindi avete bisogno di supporto per scegliere una tra le migliori smartband presenti in commercio questa classifica potrebbe essere perfetta anche per voi.

Le migliori smartband del 2020 che abbiamo selezionato sono le seguenti:

  • Huawei Band 4 Pro
  • Fitbit Charge 4
  • Samsung Galaxy Fit
  • Garmin Vivosmart 4

Prima di vedere le loro specifiche e differenze nel dettaglio abbiamo pensato di proporvi alcune linee guida fondamentali per scegliere la migliore smartband in circolazione.

Migliori Smartband

Migliori Smartband

Le migliori smartband sono senza dubbio quelli che si adattano meglio alle nostre esigenze.

Questi sono dei dispositivi adatti a tutte le persone sia per gli sportivi sia per i più pigri che magari non desiderano fare attività motoria.

Una smartband è anche a tutti gli effetti un dispositivo portatile che può essere utilizzato anche solo per vedere l’ora.

Sebbene ne esistano di diverse tipologie oggi capiremo dopo aver estrapolato le varie caratteristiche tecniche quale si adatta meglio al nostro uso quotidiano.

Come abbiamo già anticipato nel precedente paragrafo tra tutti i prodotti disponibili negli store online come Amazon e nei negozi fisici come MediaWorld, Unieuro ed altri ne abbiamo scelti 4 che secondo noi sono i più adatti alle diverse tipologie di utenti.

Solitamente queste smartband sono adatte sia per fare sport sia per controllare l’ora oppure per ricevere notifiche senza dover necessariamente guardare il proprio smartphone.

Ovviamente escludendo le 4 varianti che fra qualche paragrafo vedremo insieme ne esistono anche di più economiche e con meno funzioni.

La lista delle migliori smartband non è sicuramente semplice stilarla visto che di prodotti validi ne esistono molteplici in commercio. Noi però abbiamo cercato di carpire le più interessanti e secondo noi più adatte alle esigenze personali di ognuno.

Che cos’è una smartband

Che cos’è una smartband

Prima di vedere le specifiche che accomunano le diverse tipologie di smartband bisogna capire che cos’è una smartband.

Una smartband è un device intelligente che serve per monitorare alcuni aspetti della propria vita quotidiana. Viene indossato sempre al polso come un comune orologio o smartwatch ma dispone di una batteria con un’autonomia maggiore.

Si interfacciano in maniera ottimale tramite bluetooth con il proprio smartphone e sono in grado di raccogliere alcune informazioni come i passi, la qualità del sonno, i battiti cardiaci, la geolocalizzazione per gli sportivi, ecc…

A differenza degli orologi tradizionali o degli smartwatch le smartband sono dei device molto più compatti sia dal punto di vista del design sia per quanto riguarda le loro dimensioni e peso.

La smartband ideale è sicuramente quella che meglio si adatta alle esigenze degli sportivi che hanno bisogno di monitorare con cura la loro attività fitness. Ora che abbiamo capito cos’è una smartband cercheremo di capire come scegliere un prodotto di questo genere.

Una smartband acquistata seguendo alcune linee guida può essere il prodotto tanto desiderato utile sia per controllare l’ora che per monitorare alcune attività quotidiane.

Come scegliere una smartband

Come scegliere una smartband

Scegliere la migliore smartband non è sicuramente un gioco da ragazzi visto che bisogna tener conto di vari fattori.

Come vedremo di seguito le caratteristiche da considerare quando stiamo per acquistare una smartband sono molteplici ed ovviamente dipendono dal tipo di uso desiderato.

La prima cosa che balza all’occhio è sicuramente il display che molto spesso in prodotti di questo tipo viene messa in secondo piano ma in realtà è fondamentale.

In commercio esistono due diverse tipologie di schermi presenti nelle smartband, l’OLED e il QLED. Sono presenti anche nei modelli più economici o meno recenti anche display di tipo LCD. Le prime due tecnologie di schermi sono le più adatte per un uso outdoor visto che la loro visibilità alla luce diretta del sole e autonomia sono tra le più ottimali.

È importante inoltre scegliere una smartband con certificazione che garantisca l’impermeabilità anche per un uso a contatto con l’acqua oppure per attività all’aperto con condizioni meteorologiche non favorevoli.

Come già spiegato, è utile capire quale sarà il proprio uso con una smartband visto che è possibile scegliere tra svariati modelli di differente rapportò qualità prezzo.

Le caratteristiche tecniche basilari

Smartband: le caratteristiche tecniche basilari

Le varie smartband disponibili nei negozi sono molto simili tra loro dal punto di vista estetico. Ciò che le differenzia sono sicuramente le varie caratteristiche tecniche.

Di solito, anche se non sempre, più il prezzo è elevato maggiori sono le specifiche tecniche che troviamo all’interno di una smartband.

Una delle funzioni che sicuramente tutte le smartband dispongono è sicuramente quella dell’orologio, questi prodotti infatti possono essere utilizzati semplicemente come orologio smart.

Se invece siete alla ricerca di una smartband per usi sportivi dovrete optare per un prodotto che abbia delle caratteristiche tecniche particolari.

Due delle cose fondamentali per scegliere una smartband per il fitness sono sicuramente il GPS e il sensore del battito cardiaco.

Queste due funzioni che troviamo integrate in alcune smartband sono necessarie e fondamentali per avere un monitoraggio della nostra attività sportiva.

Le smartband più recenti hanno anche anche il sensore che regola la pressione sanguigna e il livello di ossigeno nel sangue.

Possiamo quindi dire che le caratteristiche tecniche delle varie smartband sono molto simili tra loro. La differenza di specifiche la troviamo solo nei prodotti dedicati maggiormente al fitness.

Tra poche righe vedremo un altro aspetto da tenere in considerazione quando si sceglie una smartband.

Compatibilità con i sistemi operativi

Smartband: compatibilità con i sistemi operativi

Le più recenti smartband oltre ad offrire delle prestazioni davvero soddisfacenti sono pressoché compatibili con i sistemi operativi quali Android e iOS.

Per utilizzarle sarà necessario abbinarle tramite connessione bluetooth al telefono e scaricare l’apposita app che permette di monitorare diverse attività motorie e non.

Grazie alla compatibilità con quasi tutti i device questi prodotti sono davvero appetibili da tutti gli utenti. Agli albori di queste smartband l’unico sistema operativo compatibile era Android, ora però, grazie all’apertura di Apple di poter gestire anche dispositivi di terze parti, è possibile avere il pieno controllo anche con un iPhone.

Molti amanti del fitness prediligono una smartband invece che uno smartwatch per la sua compattezza e maneggevolezza. Rispetto ad uno orologio Smart questi prodotti non danno alcun fastidio al polso, grazie anche al loro peso contenuto.

È vero anche che le smartband sono pensate appositamente per monitorare alcune attività come il conteggio dei passi, la distanza percorsa, il battito cardiaco ed altre.

Solitamente rispetto ad uno smartwatch il prezzo di una smartband è molto più abbordabile anche per le persone con un budget ridotto che però non vogliono rinunciare ad avere un alleato affidabile e Smart al loro polso.

Fra poco vedremo un altro aspetto molto importante dedicato agli sportivi.

Le funzionalità sportive

Smartband: funzionalità sportive

La smartband in se è un dispositivo pensato per gli amanti dello sport. Le smartband permettono infatti di monitorare ed avere sempre a portata di mano la propria sessione di allenamento grazie ai vari sensori implementati che troviamo al loro interno.

Tra le funzionalità più comuni che possiamo trovare in una smartband è sicuramente la più comune che permette di contare i passi. Nei prodotti più costosi, invece, è possibile trovare anche altre feature come il monitoraggio della pressione sanguigna, il controllo del sonno ed altre più di nicchia.

Insomma, le smartband sono dei device indossabili pensati per un pubblico che vuole tenersi in forma senza rinunciare all’utilizzo Smart.

Grazie alle varie modalità selezionabili è possibile anche scegliere uno sport piuttosto che un altro. Non è però solo un “raccoglitore di dati” la smartband permette anche di avere uno storico delle nostre prestazioni grazie all’integrazione tramite app per smartphone.

Tra poche righe, dato che vi abbiamo presentato i nostri suggerimenti su come scegliere una smartband vedremo nello specifico le migliori di questo 2020 disponibili nei vari store online e negozi fisici.

Le migliori smartband 2020

I migliori smartband 2020

Abbiamo scelto tra le varie smartband disponibili sul mercato 4 prodotti di diversi brand proprio per essere il più imparziali possibili e permettervi quindi di avere una panoramica ampia per scegliere la migliore di questo 2020.

Se siete arrivati fino a questo punto vuol dire che non vi abbiamo annoiato e che siete pronti a vedere le varie differenze e peculiarità tra le migliori smartband del 2020.

Scegliere questo genere di prodotto significa avere un wearable di tutto rispetto che mette insieme funzionalità adatte per lo sport e quelle di tutti i giorni.

Nei prossimi paragrafi vedremo i 4 modelli che abbiamo scelto accuratamente per voi.

Tra i vari brand che abbiamo deciso di menzionare in questa classifica troviamo Huawei, Fitbit, Garmin e Samsung.

Quattro player differenti che però hanno messo a disposizione dell’utente delle favolose smartband. Scegliere la migliore tra queste 4 non è una cosa semplice, anzi. Il tutto dipende dal tipo di utilizzo che più si adatta alle nostre abitudini quotidiane, sportive e non.

Le quattro migliori smartband del 2020 sono le seguenti:

  • Huawei Band 4 Pro
  • Fitbit Charge 4
  • Samsung Galaxy Fit
  • Garmin Vivosmart 4

Fra poco, come già anticipato, vedremo prodotto dopo prodotto le caratteristiche tecniche di ciascuna smartband che abbiamo accuratamente selezionato per voi.

Huawei Band 4 Pro

Huawei Band 4 Pro

La prima smartband che abbiamo scelto per voi è la Huawei Band 4 Pro, un device indossabile reperibile su Amazon a  45.99 euro  ma con tutte le specifiche di un prodotto di prezzo più alto.

Huawei Band 4 Pro ha uno schermo touchscreen di tipo AMOLED da 0,95 pollici, grazie alla tecnologia del display è possibile leggere le notifiche anche sotto la luce del sole.

Questa smartband permette anche di monitorare il sonno se ad esempio la si tiene al polso durante la notte. La Huawei Band 4 Pro è resistente fino a 50 metri sottacqua e permette di monitorare anche il battito cardiaco e la distanza percorsa grazie al GPS integrato.

È compatibile sia con dispositivi Android che iOS e supporta anche il controllo del livello di saturazione dell’ossigeno anche chiamato SpO2.

L’autonomia prevista con l’utilizzo di questa smartband è di 7 ore anche con uso intenso. È disponibile su Amazon e sui vari store fisici in due colorazioni Cinnabar Red e Graphite Black. Inoltre, con questo wearable è possibile impostare diverse attività sportive come il nuoto, ciclismo, corsa ed altri a vostro piacimento. Fra poco vedremo il secondo prodotto che abbiamo selezionato per voi in questa classifica delle migliori smartband.

Fitbit Charge 4

Fitbit Charge 4

Il secondo il prodotto scelto per questa classifica è il Fitbit Charge 4, una smartband che non ha bisogno di certo di alcuna presentazione.

Il marchio Fitbit è da sempre leader indiscusso del settore e con questo Charge 4 vuole tenersi stretto il suo posto.

Il dispositivo in questione è compatibile con gli smartphone che montano il sistema operativo Android ed iOS. Fitbit Charge 4 integra anche il GPS che permette di raccogliere informazioni circa la distanza percorsa e sull’intensità di allenamento. Ha un’autonomia monstre di 7 giorni se utilizzato senza il GPS.

Ha un controllo del sonno da top di gamma, il wearable permette infatti di capire come migliorare il proprio riposo.

Come il modello che abbiamo visto nel paragrafo precedente anche questo Charge 4 è resistente all’acqua fino a 50 metri e permette di controllare la musica in ascolto su Spotify direttamente dal polso.

Il costo di questa smartband è un pò più alto rispetto alla Band 4 Pro di Huawei, questo è giustificato dal livello di qualità dei materiali e di funzioni presenti.

Charge 4 di Fitbit è disponibile nei vari negozi fisici e store online come Amazon al prezzo di circa 99.9 euro  con le colorazioni Prugna, Granito, Nero e Store Blue.

Samsung Galaxy Fit 2

Samsung Galaxy Fit

Il penultimo prodotto che abbiamo pensato di includere in questa classifica è il Samsung Galaxy Fit, una via di mezzo tra la Huawei Band 4 Pro e il Charge 4 di Fitbit che abbiamo visto poc’anzi. A differenza dei due prodotti sinora visti questo Samsung Galaxy Fit è un dispositivo pensato anche per essere indossato tutti i giorni e non solo per monitorare le proprie attività sportive e non. Il Galaxy Fit ha un display AMOLED da 0,95 pollici e permette di utilizzarlo anche a contatto con l’acqua grazie alla sua resistenza fino a 5 atmosfere. La smartband Samsung Galaxy Fit ha un’autonomia della batteria di 7 giorni ed è compatibile con dispositivi iOS ed Android. Inoltre, grazie al cardiofrequenzimetro è possibile monitorare il battito cardiaco anche nelle sessioni di allenamento più intense. È disponibile su Amazon in due colorazioni nero e bianco al prezzo di 44.49 euro . Il design oltre ad essere molto bello è compatto grazie anche al peso di 20 grammi.

È possibile inoltre cambiare i vari cinturini con alcuni compatibili che vengono venduti separatamente. Oltre all’attività motoria è possibile ricevere le notifiche dello smartphone come le chiamate e le mail direttamente al polso grazie all’abbinamento del device tramite connessione bluetooth.

Garmin Vivosmart 4

Garmin Vivosmart 4

L’ultima, ma non per importanza, smartband che vedremo oggi è la Vivosmart 4 di Garmin.

Questa smartband è il giusto compromesso per chi vuole avere un prodotto completo e spendere meno di 100€.

La Vivosmart è dotata di Pulse Ox, un sensore che permette di controllare il livello di saturazione di ossigeno del sangue direttamente dal polso.

La smartband in questione ha un display OLED da 0,5 pollici di diagonale ed ha un’autonomia della batteria che dura circa 7 giorni.

Oltre al Pulse Ox, la Vivosmart 4 permette anche di avere un monitoraggio del sonno avanzato grazie all’abbinamento tramite bluetooth con l’app Garmin Connect Mobile, disponibile sia per dispositivi Android che iOS.

Inoltre, questa smartband permette di rilevare anche i battiti cardiaci direttamente dal polso e il livello di stress accumulato dal corpo. Grazie all’abbinamento con l’app è possibile tenere traccia dell’attività sportiva durante il giorno.

Inoltre, è possibile controllare anche le notifiche che arrivano nello smartphone direttamente dalla Vivosmart 4.

La smartband di Garmin è disponibile in tre colorazioni Berry con cassa rose gold, grigio con cassa di colore argento e nero con chassis in slate. È disponibile su Amazon al prezzo di 65 euro .