Migliori scanner 3D portatili (recensioni e offerte)

Migliori scanner 3D portatili (recensioni e offerte)

Nonostante gli scanner 3D fissi siano solitamente migliori di quelli portatili, negli ultimi anni le tecnologie adoperate per questi ultimi stanno facendo passi da gigante, e ai giorni d’oggi possono offrire risultati di ottima qualità. Oltre a ciò, la comodità e la versatilità di uno scanner 3D portatile è impossibile da replicare per uno fisso, e quindi sta diventando sempre più necessario optare per uno di questi dispositivi più maneggevoli per determinati tipi di progetti.

Il mercato, però, è saturo di scanner 3D portatili, tra modelli che offrono le funzionalità base per chi ne fa un uso casalingo, o modelli più avanzati per progetti impegnativi. Di conseguenza, è difficile riuscire a trovare l’opzione che più fa per noi, in quanto c’è l’imbarazzo della scelta. È per questo che in questa guida andremo a parlare nel dettaglio del funzionamento di questo tipo di dispositivi, così da poter capire bene ciò di cui si ha bisogno e fare la scelta giusta. Non mancheremo di proporre anche una lista dei migliori scanner in circolazione, così da rendere più semplice la ricerca.

I migliori scanner 3D

Di seguito le nostre proposte per i migliori 3D scanner in circolazione. Per ogni prodotto faremo una panoramica delle caratteristiche tecniche e dei prezzi: ogni modello presenta funzioni e prestazioni diverse, per soddisfare le esigenze di diversi settori, dall’ingegneria al design, ma anche per chi si approccia per la prima volta a questo mondo.

Creality CR-Scan Ferret

🧑‍💻  Tecnologia di scansione: Laser
📐  Volume scansione: Minimo 50 x 50 x 50 mm
📷. Risoluzione scansione: 0.16 mm
🎨  Scansione a colori: ✔️
🌲  Uso all’aperto: ✔️
🔋 Alimentazione: Batteria portatile da 4500 mAh inclusa
📱 Compatibilità: Windows, Mac, Android e iOS
🛒  Prezzo: € 256,29

La prima opzione di questa lista è uno scanner laser 3D, ossia il Creality CR-Scan Ferret. Questo dispositivo vanta una portabilità estremamente elevata, grazie al suo design compatto ma soprattutto allo stick. Può infatti essere usato come treppiedi, impugnatura e persino come powerbank, grazie alla batteria da 4500 mAh. Inoltre, ha lo stesso compartimento per il telefono tipico dei selfie stick.

Questo modello possiede una risoluzione di 0.16 mm e due modalità: quella ad alta accuratezza per scan più precisi su oggetti piccoli, e quella a vasta gamma, che consente scansioni più ampie su oggetti di dimensioni maggiori. Può essere usata all’esterno senza problemi, anche con la luce del sole, grazie a una tecnologia che permette l’adattamento anche a condizioni di luce intensa.

Pro
  • Elevata portabilità
  • Batteria durevole
  • Ottima risoluzione
Contro
  • Su telefono la performance lascia a desiderare
  • Scansioni su oggetti piccoli non troppo accurata

 

Revopoint INSPIRE

🧑‍💻  Tecnologia di scansione: Luce strutturata a infrarossi
📐 Volume scansione: Minimo 50 x 50 x 50 mm
📷  Risoluzione scansione: 0,3 mm
🎨  Scansione a colori: ✔️
🌲  Uso all’aperto:
🔋 Alimentazione: Esterna tramite cavo USB-C
📱 Compatibilità: Windows, Mac, Android e iOS
🛒  Prezzo: € 291,66

Un altro ottimo prodotto che vanta una buona portabilità è il Revopoint INSPIRE, che come tecnologia di scansione usa la luce strutturata a infrarossi. La telecamera di questo dispositivo permette di creare modelli con colori vividi, grazie a una tecnologia avanzata dell’RGB e alla luce flash dei LED.

Assieme allo scanner, inoltre, è inclusa anche una piccola piattaforma girevole per scannerizzare gli oggetti nella loro interezza senza dover spostare il dispositivo. Lo stick sul quale installare quest’ultimo, invece, funziona anche da treppiedi, e può essere esteso per un migliore posizionamento.

Pro
  • Buona portabilità
  • Istruzioni dettagliate incluse per i principianti
  • Piattaforma girevole inclusa
Contro
  • Non può essere usato in contatto diretto con la luce del sole
  • Risoluzione un po' bassa

 

Revopoint POP 3

🧑‍💻  Tecnologia di scansione: Luce strutturata a infrarossi
📐 Volume scansione: Minimo 20 x 20 x 20 mm
📷  Risoluzione scansione: 0,05 mm
🎨  Scansione a colori: ✔️
🌲  Uso all’aperto: ✔️
🔋 Alimentazione: Tramite cavo USB-C (batteria inclusa con l’edizione Advanced)
📱 Compatibilità: Windows, Mac, Android e iOS
🛒  Prezzo: 574,27 euro

 

Per chi è alla ricerca di scanner 3D professionali, invece, una delle scelte migliori è senza dubbi il Revopoint POP 3, grazie alla sua elevata accuratezza. Il dispositivo ha infatti un volume minimo di scansione di 20 x 20 x 20 mm, mentre la risoluzione è di ben 0,05 mm, per cui vien da sé che ci si può aspettare un’ottima chiarezza delle immagini scannerizzate dall’apparecchio.

Ha una velocità di scansione che va dai 12 ai 18 fotogrammi per secondo, e riesce a fare scansioni vivaci e realistiche, anche grazie alle luci a LED bianche che rimuovono le ombre dagli oggetti ripresi. È inoltre dotato di tre pulsanti touch coi quali avviare e pausare le scansioni e regolare l’esposizione della telecamera in pochi secondi, senza dover usare il software o l’app per effettuare queste azioni.

Pro
  • Risoluzione e volume scansione eccellenti
  • Immagini estremamente dettagliate
  • Diverse edizioni tra le quali scegliere con gadget diversi
Contro
  • La struttura dei colori non è molto accurata
  • Ogni tanto lo scanner perde il focus sull'oggetto

 

Creality CR-Scan Ferret Pro

🧑‍💻  Tecnologia di scansione: Ottica
📐 Volume scansione: Minimo 50 x 50 mm
📷  Risoluzione scansione: 0,1 mm
🎨  Scansione a colori: ✔️
🌲 Uso all’aperto: ✔️
🔋 Alimentazione: Batteria portatile da 5000 mAh inclusa
📱 Compatibilità: Windows, Mac, Android e iOS
🛒  Prezzo: € 495,44

Come scanner 3D professionale abbiamo anche il Creality CR-Scan Ferret Pro, un modello più avanzato di una delle opzioni di cui vi abbiamo parlato pochi paragrafi più in alto. Messo a confronto, questo dispositivo presenta una risoluzione più alta, assieme a una batteria leggermente più capiente.

Offre, inoltre, anche diverse funzionalità utili per migliorare la qualità delle proprie scansioni, come ad esempio la stabilizzazione o la possibilità di usare il dispositivo anche per riprendere oggetti neri o di metallo senza dover usare uno spray per colorarli. Questo dispositivo è ottimo per effettuare scansioni di alta qualità, con due modalità differenti per gli oggetti più piccoli e per quelli più grandi.

Pro
  • Ottima qualità di scansione
  • Tecnologia di stabilizzazione
  • Alta portabilità
Contro
  • Non adatto ai principianti
  • Richiede una buona illuminazione

 

Creality 3DMAKERPRO MOLE Premium

🧑‍💻  Tecnologia di scansione: NIR (infrarossi di prossimità)
📐 Volume scansione: Minimo 15 x 15 x 15 mm
📷  Risoluzione scansione: 0,1 mm
🎨  Scansione a colori:
🌲 Uso all’aperto: ✔️
🔋 Alimentazione: Tramite cavo in dotazione
📱 Compatibilità: Windows, Mac, Android e iOS
🛒  Prezzo: € 785,00

Sempre da Creality abbiamo uno scanner piuttosto peculiare, ossia il 3DMAKERPRO MOLE Premium. Questo dispositivo è fatto per essere utilizzato a mano in tutta facilità, grazie alla sua impugnatura ergonomica. Ha inoltre due modalità di scansione: quella per quando il dispositivo è in movimento, e quella per l’uso da fermo mentre si muove l’oggetto da scansionare, entrambe atte a migliorare la precisione e l’accuratezza del risultato finale.

Le tre telecamere situate sulla parte frontale dello scanner, invece, tornano utili in casi diversi: ad esempio, verrà usata quella a infrarossi per scansioni più dettagliate su un oggetto particolarmente complesso, mentre quella centrale sarà più utile per oggetti colorati e senza particolari forme accentuate.

Pro
  • Ottima risoluzione
  • Estremamente versatile
  • Vasta gamma di funzionalità per un'accuratezza elevata
Contro
  • Non è dotato di scansione a colori
  • Software migliorabile

 

Revopoint POP 2

🧑‍💻 Tecnologia di scansione: Luce strutturata a infrarossi
📐 Volume scansione: Minimo 20 x 20 x 20
📷  Risoluzione scansione: 0,1 mm
🎨  Scansione a colori: ✔️
🌲 Uso all’aperto:
🔋 Alimentazione: Tramite cavo USB-A
📱 Compatibilità: Windows, Mac, Android e iOS
🛒  Prezzo: € 451,08

L’ultima entry di questa lista è il Revopoint POP 2, adatto a chi si approccia al mondo delle scansioni 3D per la prima volta. Il dispositivo offre tutto ciò di cui si potrebbe avere bisogno per farne un uso amatoriale: la possibilità di usarlo sia tramite PC che su dispositivi mobili, colori vividi, e un’ottima risoluzione e accuratezza anche per gli oggetti più piccoli.

L’apparecchio è adatto per diversi scopi, ad esempio per scannerizzare visi o parti del corpo, ma anche oggetti anche particolarmente dettagliati sia piccoli che grandi, e mantenerne la qualità anche grazie al software, tramite il quale si possono adottare gli accorgimenti necessari per ottenere il miglior risultato possibile.

Pro
  • Semplice da utilizzare
  • Buona qualità di scansione
  • Adatto ai principianti
Contro
  • Non adatto da utilizzare all'esterno con la luce del sole
  • Il software non è molto user-friendly

 

Come funziona uno scanner 3D

Ogni tipo di scanner 3D funziona in modo diverso, a seconda del tipo di tecnologia che utilizza. Di base, però, viene sempre attuato un processo chiamato triangolazione, che consiste nell’analizzare l’oggetto in questione in tutte le sue forme, colorazioni e sfaccettature, per poi riprodurne la forma. L’accuratezza del risultato dipende da diversi fattori, tra cui la risoluzione che, in parole povere, determina la distanza tra un punto e l’altro nella riproduzione tridimensionale dell’oggetto scansionato.

Dopo aver ricreato un oggetto tramite la scansione tridimensionale, sarà possibile usarlo per diversi scopi. Ad esempio, si può utilizzare una stampante 3D per stamparlo, oppure può essere modificato tramite software di editing in 3D.

 

Tipologie di scansione 3D

Come menzionato poc’anzi, sono molteplici le tecnologie di scansione 3D, e ognuna è consigliata per scopi specifici. Di seguito riportiamo quelle più gettonate:

  • Luce strutturata a infrarossi: si tratta di una griglia di luce che quando viene proiettata sull’oggetto si distorce per via delle sue varie sfaccettature. Queste distorsioni vengono memorizzate dallo scanner, e vengono utilizzate per creare la copia in 3D dell’oggetto nel modo più accurato possibile. Gli scanner con questa tecnologia sono rapidi e una scansione impiega pochi secondi per essere completata, ma non sono particolarmente adatti per essere utilizzati all’esterno con la luce del sole, e in generale hanno bisogno di una buona illuminazione.
  • Fotogrammetria: questa tecnologia fa uso di molteplici fotografie di un determinato oggetto, tutte fatte da angolazioni diverse, per estrarne i dati 2D e 3D, che verranno poi convertiti in un modello digitale in tre dimensioni. Non c’è bisogno di uno scanner per effettuare quest’operazione, bensì basta affidarsi a software di fotogrammetria creati proprio per questo scopo. Di solito questa tecnologia viene adottata per la scansione di grandi soggetti, ad esempio interi paesaggi o edifici, ed è per lo più utilizzata da architetti o ingegneri.
  • A contatto: come suggerisce il nome, questa tecnologia effettua una scansione tridimensionale di un oggetto con il contatto fisico. Gli scanner che usano questa tecnologia hanno di solito una sonda che si muove sulla superficie dell’oggetto per calcolarne le forme e la profondità. Un dispositivo di questo tipo impiega molto più tempo di un normale scanner, ma fornisce risultati più accurati, e infatti anche questi sono di norma utilizzati da ingegneri o industrie manifatturiere.
  • Triangolazione: è il processo che viene attuato dagli scanner non a contatto per calcolare la forma precisa di un oggetto, e riprodurla in un piano tridimensionale virtuale.

 

Come scegliere il miglior scanner 3D

Ci sono diversi fattori di cui tener conto nella scelta di uno scanner 3D che possa essere adatto alle proprie esigenze. Uno dei più importanti di tener conto è la precisione, per avere risultati che siano accurati e realistici. Potrebbe essere un valore trascurabile per chi ne fa uso amatoriale, ma per chi invece ne fa un uso più professionale, è essenziale che la precisione sia la più elevata possibile.

Per velocizzare il proprio lavoro (specialmente nel caso di progetti grossi), anche l’automatizzazione potrebbe essere un fattore a cui dare importanza, poiché permettono di risparmiare tempo e fatica senza perdere qualità. È quindi utile ad esempio nel controllo qualità nelle produzioni, poiché grazie all’automatizzazione si può ispezionare in modo rapido e accurato un prodotto per assicurarsi che sia uniforme e che non presenti difetti.

È poi necessario stabilire se si ha bisogno di scansioni a colori o meno. Uno scanner 3D a colori impiegherà più tempo nella scansione di un oggetto e offrirà un risultato più realistico, mentre uno scanner che non effettua scansioni a colori sarà più rapido e più preciso. Quest’ultima opzione, inoltre, di solito presenta un prezzo meno elevato, per cui se si sta cercando uno scanner 3D economico e non si ha bisogno di effettuare scansioni a colori, allora si potrebbe optare per dispositivi che non includano la funzionalità a colori.

E proprio a proposito del prezzi degli scanner 3D, anche questo è ovviamente un fattore determinante per fare una scelta. Questo si aggira sempre attorno a qualche centinaio di euro per dispositivi validi, e il costo può aumentare non solo in base alla qualità dell’apparecchio scelto, bensì anche in base ai gadget inclusi, i quali possono essere treppiedi, piattaforme girevoli, cavi aggiuntivi e così via. È quindi necessario valutare se questi strumenti potrebbero tornare utili per le proprie esigenze o meno, e in base a quello agire di conseguenza.

 

Conclusioni

Abbiamo visto che la scelta di uno scanner 3D portatile può variare in base a diversi fattori, come la tecnologia di cui fa utilizzo, la precisione e le varie funzionalità che offre. La maggior parte di questi, essendo dispositivi fatti apposta per poter essere utilizzati ovunque, sono concentrati soprattutto sulla portabilità, ma ciò non significa che non siano dotati di risoluzione e accuratezza più che adatte a ottenere risultati soddisfacenti. Il tutto sta nel trovare lo scanner che è più adatto ai propri scopi, così da realizzare progetti nel modo più efficiente possibile.

Domande frequenti sugli scanner 3D

Cosa sono i kit scanner 3D fai da te?

Si tratta di scanner 3D più economici che non includono una telecamera, ma possono essere utilizzati, ad esempio, con quella del telefono oppure con una fotocamera. È quindi un’opzione più abbordabile a chi si sta approcciando alle scansioni 3D per la prima volta e ha un budget limitato.

Come trasformare un iPhone in scanner 3D?

I modelli più moderni di iPhone sono dotati di uno scanner 3D, a partire dall’iPhone 12 Pro e Pro Max in su. Basterà utilizzare un’applicazione apposita per la scansione in 3D per scansionare un oggetto e avere subito una riproduzione tridimensionale sul proprio smartphone.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti