Con le temperature in calo il freddo sta diventando il principale protagonista delle nostre giornate questa guida ti indirizzerà alla ricerca della migliore stufa elettrica del 2021. La scelta di acquistare una stufa elettrica potrebbe essere molto azzeccata soprattutto per chi ha la necessità di riscaldare spazi ristretti all’interno della propria casa o ufficio commerciale.

Esistono nei vari negozi sia fisici che online svariati modelli che si differenziano tra loro sia per il prezzo che per caratteristiche tecniche.

Grazie a questa guida potrai scegliere senza alcun timore la migliore stufa elettrica secondo le tue esigenze.

La stufa elettrica è un elettrodomestico di piccole dimensioni molto utile per vincere i primi freddi stagionali soprattutto se in una determinata stanza non abbiamo il classico riscaldamento a termosifoni. Scegliere las migliore non è del tutto semplice visto che bisogna tenere in considerazione oltre al rapporto prezzo-qualità anche i vari consumi, visto che si tratta comunque di un dispositivo che funziona alimentato alla presa di corrente.

Sicuramente un vantaggio di acquistare un stufa elettrica sta nel fatto che è molto trasportabile, cosa che difficilmente si può fare con i comuni radiatori.

Grazie a questa guida scegliere la stufa elettrica più adatta alle proprie esigenze sarà un gioco da ragazzi.

Le migliori stufe elettriche

Migliori stufe elettriche

La migliore stufa elettrica, come già detto del resto, è quella che più si adatta alle proprie esigenze. I prezzi dei vari prodotti in vendita sono davvero diversi tra loro e a volte acquistando delle varianti economiche è possibile avere delle funzioni interessanti. È molto importante quindi conoscere bene le varie caratteristiche tecniche delle varie stufe.

Tra i molti modelli disponibili sia sugli store online come Amazon ma anche nei negozi fisici come Mediaworld, Unieuro ed altri abbiamo selezionato per voi 4 prodotti davvero molto interessanti che vedremo passo passo nelle prossime righe

Le migliori stufe elettriche di questo 2021 sono per noi le seguenti:

  • Rowenta Mini Excel Eco Safe
  • Imetec Eco Ceramic
  • DeLonghi TCH993ER BC
  • Argo Boogie Plus

I marchi di questi prodotti sono molti famosi nel panorama delle stufe elettriche e tutti e quattro garantiscono affidabilità e funzionalità. I modelli che abbiamo deciso di includere in questa guida sono quelli con un buon rapporto qualità prezzo e che dovrebbero essere ad hoc per le vostre esigenze per non farvi trovare preparati dall’arrivo del freddo.

Tra pochi paragrafi capiremo quale stufa elettrica è più adatta per la nostra casa o ufficio, analizzando nel dettaglio caratteristiche tecniche e funzioni dei vari modelli proposti.

Una scelta importante quando stiamo per acquistare un prodotto di questo tipo è sicuramente quella di controllare i consumi effettivi.

Differenze tra stufe elettriche e stufe a gas

Differenze tra stufe elettriche e stufe a gas

I due sistemi di riscaldamento variano a seconda dello spazio necessario da climatizzare.

Una stufa elettrica è indicata principalmente per degli ambienti più piccoli rispetto ad una a gas. Il riscaldamento con le stufe elettriche è solitamente più rapido rispetto ai modelli che utilizzano il gas. Inoltre, hanno meno ingombro e possono essere inserite in un contesto di design.

Rispetto ad una stufa alimentata a gas questo genere di sistemi di riscaldamento è più sicura e l’installazione del prodotto è semplice anche per una persona che non ne sa.

Per una stanza più grande invece è meglio optare per delle stufe a gas che solitamente vengono utilizzate per riscaldare un’intera abitazione. Sebbene ormai possiamo trovare delle stufe elettriche con consumi davvero ridotti il plus delle stufe a gas è quello che non hanno dispendi di energia elettrica.

Riassumendo le stufe elettriche a confronto con quelle a gas si adattano meglio a qualsiasi ambiente e possono essere usate anche come oggetto di design.

Tra poco vedremo nel dettaglio quanto consuma una stufa elettrica e come sceglierla al meglio tra quelle che abbiamo scelto per voi cercando di capire la migliore sia per rapporto qualità prezzo sia per le caratteristiche tecniche fornite.

Quanto consuma una stufa elettrica

Quanto consuma una stufa elettrica

Prima di andare a vedere nel dettaglio tutti i modelli che abbiamo selezionato per voi è bene conoscere qualcosa in più in merito ai consumi.

Rispetto alle stufe a gas tradizionali quelle elettriche vanno a pesare sulla propria bolletta della luce ed è per questo molto importante scegliere un prodotto che non comporti costi eclatanti.

I modelli disponibili nel mercato hanno una potenza che va dai 300 e può arrivare fino ai 2500 Watt.

Stimare i consumi è un gioco da ragazzi, infatti, basterà fare una moltiplicazione per le ore di utilizzo effettivo della stufa per avere il consumo reale stimato.

Se avete paura di consumare molta energia è meglio optare per un prodotto a basso consumo oppure una stufa con termostato in grado quindi di programmare la potenza calorifera per un determinato lasso di tempo.

Queste stufe, come già detto qualche riga più sopra, sono particolarmente adatte per chi deve riscaldare una zona di dimensioni medio piccole. Inoltre, possono essere adatte alle proprie esigenze anche se ad esempio siamo alla ricerca di un prodotto trasportabile.

Nelle prossime righe cercheremo di approfondire altri aspetti che possono essere utili nella scelta di una stufa elettrica piuttosto che di una a gas.

Come scegliere una stufa elettrica

Come scegliere una stufa elettrica

Partiamo dicendo che scegliere una stufa elettrica può essere considerata una scelta momentanea. Questo per il semplice fatto che solitamente una stanza già dovrebbe essere dotata di un sistema di riscaldamento.

Le stufe elettriche solitamente servono per aggiungere calore ad una stanza di piccole dimensioni. Scegliere però la più adatta alle nostre esigenze non è così semplice vista la molteplicità di prodotti in vendita nei vari negozi.

Questi prodotti non sono indicati per riscaldare delle zone per un prolungato periodo di tempo sia per una questione di consumi sia per la potenza calorifera che riescono ad emettere.

Il primo fattore da tenere in considerazione è senza ombra di dubbio il prezzo. Non sempre i prodotti più costosi sono quelli che riescono a soddisfare le nostre esigenze. Scegliere quindi il meno economico potrebbe non essere la scelta migliore se non conosciamo bene le caratteristiche tecniche della stufetta.

Il secondo elemento da non sottovalutare è quello relativo ai consumi. Soprattutto per quelle persone che vivono da sole è fondamentale scegliere il prodotto con il migliore rapporto qualità prezzo.

Tra non molto affronteremo altri due punti cruciali nella scelta di una stufa elettrica e poi finalmente vedremo i modelli scelti per questa guida.

Le caratteristiche tecniche basilari di una stufa elettrica

Le caratteristiche tecniche basilari

Oltre ad aver visto che le stufe elettriche, come suggerisce il nome, utilizzano l’energia per emanare calore ora vediamo più nel dettaglio le varie caratteristiche che possiamo trovare in maniera generale in un prodotto di questa tipologia.

Nelle stufette disponibili in commercio esistono con tre sistemi di propagazione del calore differenti.

Le stufe elettriche per irraggiamento permettono di riscaldare un ambiente grazie alla resistenza elettrica preventivamente riscaldata da delle radiazioni, quelle per convenzione invece riscaldano un determinato spazio grazie all’aria calda emessa dalla stufetta.

L’emissione di calore dipende dal tipo di sistema di propagazione presente nella stufa, ciò per che non cambia è il funzionamento di queste stufe elettriche. Qualsiasi prodotto di questo genere permette, grazie all’effetto Joule, di trasformare l’energia elettrica in energia termica, emanando così calore in un determinato ambiente. Un’altra caratteristica che abbiamo già presentato è sicuramente il consumo di energia. Le stufe elettriche, infatti, non sono tutte uguali. Le più recenti di solito sono a basso consumo e permettono quindi di non avere spese folli nella nostra bolletta della luce.

Tra poco vedremo le due differenze sostanziali che troviamo prima dell’acquisto di una stufa elettrica, stiamo parlando del termoventilatore e del termoconvettore. Dopodiché possiamo finalmente svelarvi la lista delle nostre 4 stufe elettriche di questo 2021.

Differenza tra termoventilatore e termoconvettore

Differenza tra termoventilatore e termoconvettore

La differenza principale tra i due tipi di stufe elettriche è senza dubbio quella della tipologia di ambiente che dobbiamo riscaldare.

Solitamente per spazi di grandi dimensioni è più adatto un termoventilatore perché permette di riscaldare un determinato ambiente nel più breve tempo possibile grazie alla ventola presente al suo interno.

Per una zona più ristretta è maggiormente indicato un termoconvettore, questo particolare sistema di riscaldamento permette di diffondere il calore in maniera più omogenea anche se risulta più lento rispetto ad un termoventilatore perché sprovvisto di ventola.

Rispetto ad un termoconvettore, i termoventilatori oltre ad essere più veloci a riscaldare un determinato ambiente sono però più rumorosi a causa della ventola, proprio per questo sono indicati per ambienti spaziosi.

I consumi sono maggiori in un termoventilatore rispetto ad un convettore per via appunto della ventola presente. Per questo è preferibile scegliere un prodotto a basso consumo, qualunque sia il tipo di stufa elettrica acquistata.

Esistono anche altre tipologie di stufe elettriche che però sono di alcune generazioni fa e quindi in disuso per via degli elevati consumi di energia elettrica.

Tra non molto vedremo finalmente le quattro stufe elettriche disponibili in commercio che secondo noi potrebbero fare al caso vostro.

La miglior stufa elettrica

Le migliori stufe elettriche

La migliore stufa elettrica è quella che più si adatta alle proprie esigenze. I prezzi sono davvero variegati ed è possibile scegliere anche dei prodotti economici ma allo stesso tempo di qualità.

Abbiamo cercato di scegliere 4 prodotti molto comuni nei vari negozi di elettrodomestici come Unieuro, Mediaworld, Euronics e negli store online come Amazon ed Eprice su tutti. All’inizio di questa guida vi abbiamo presentato i nomi dei quattro modelli che abbiamo selezionato accuratamente per voi, ecco che ve li riproponiamo.
Le quattro stufe elettriche che scoprirete qui sotto hanno un range di prezzo molto variegato e variano a seconda dell’utilizzo e del tipo di prodotto che abbiamo idea di comprare.

Come sempre, non sempre il prodotto più costoso è quello che funziona meglio, il tutto dipende dalle nostre esigenze di riscaldamento e dalle nostre tasche.

I quattro modelli che abbiamo selezionato sono tutti termoventilatori e quindi possono essere usati anche per riscaldare ambienti voluminosi.

Vediamo ora più nel dettaglio ogni singola stufa elettrica cercando di capire la più adatta alle proprie esigenze.

Rowenta Mini Excel Eco Safe

Rowenta Mini Excel Eco Safe

Questa stufetta è forse una delle più belle a livello di design ed insieme alla Imetec Eco Ceramic è una delle più economiche di questa lista.

La Rowenta Mini Excel Eco Safe è un prodotto molto interessante perché dotato di termostato utile per regolare la temperatura d’uscita.

Grazie alla funzione Eco Energy è possibile impostare un livello di potenza di 1000W che porta la temperatura a 21° garantendo un risparmio energetico che può arrivare al 50%.

È indicato per ambienti tra i 15 e 20 metri quadri di dimensioni.

Inoltre, con la tecnologia ceramica a lunga durata questa stufa elettrica non avrà problemi di cambio filtro nel breve tempo. È dotata di dimensioni contenute che permettono a questa stufa di essere facilmente trasportabile.

È indicata anche per stanze dove c’è bisogno di silenzio, la sua modalità silenziosa da 49 dB(A) permette di non sentire la stufa in azione.

Questa stufa, inoltre, ha una classe di efficienza energetica contraddistinta con la sigla A++ che garantisce consumi molto ridotti.

La stufa Rowenta Mini Excel Eco Safe può essere usata sia in un contesto abitativo sia in un ufficio commerciale di medie dimensioni. Questo termoventilatore è disponibile su Amazon ad un prezzo di 49.99 euro.

Imetec Eco Ceramic

Imetec Eco Ceramic

Il secondo prodotto che abbiamo pensato di includere in questa guida è il termoventilatore Imetec Eco Ceramic.

Questa stufa elettrica ha la stessa tecnologia della Rowenta che abbiamo appena visto. La Eco Ceramic infatti permette anche qui di riscaldare una stanza con un minor impiego di energia elettrica. È possibile raggiungere la temperatura di 40° con un consumo di soli 1200W, un 35% in meno di consumo rispetto ai termoventilatori tradizionali del marchio.

Anche questa Imetec Eco Ceramic è dotata di un termostato in grado di impostare la temperatura consona al nostro ambiente.

Rispetto però alla Rowenta Mini Excel Eco Safe questa stufetta ha ben 3 livelli di temperatura impostabili. È possibile infatti scegliere tra aria fresca, calda o molto calda. Inoltre, è dotato di un filtro anti polvere che permette di avere sempre un aria calda ma anche pulita in uscita. Questo prodotto di Imetec è il più economico di questa lista e nonostante il costo contenuto è un prodotto molto affidabile e di qualità.

Stiamo parlando infatti di un termoventilatore venduto su Amazon ad un prezzo promozionale di 51.99 euro.

Inoltre, date le dimensioni proprio come il Rowenta è anch’esso facilmente trasportabile, caratteristica molto ricercata in queste stufette.

DeLonghi TCH993ER BC

DeLonghi TCH993ER BC

Il terzo prodotto è sicuramente quello più costoso di questa lista. Il design di questo prodotto è davvero gioia per gli occhi, sin da subito capiamo che siamo di fronte ad un termoventilatore di un certo valore.

È sempre con la tecnologia ceramica ma questo si differenzia dai primi due per le sue 3 potenze da 2400, 1400 e 1200 Watt.

Nella parte frontale troviamo un bel display digitale molto semplice da utilizzare per impostare alcune funzioni come il timer giornaliero.

Oltre ad essere il più costoso è anche il più silenzioso, questa peculiarità è molto importante se ad esempio dobbiamo acquistare una stufa elettrica e metterla magari nella camera da letto o nel nostro living. È il prodotto ideale anche per stanze fino a 70 metri quadri e, grazie al suo design, è anche un elemento d’arredo molto interessante. Inoltre, grazie alla funzione Eco Plus i consumi saranno sempre ottimizzati in base alla temperatura impostata garantendo così un risparmio energetico non indifferente.

Il DeLonghi TCH993ER BC è disponibile su Amazon e nei vari negozi di elettronica ad un prezzo di 125.02 euro.

Argo Boogie Plus

Argo Boogie Plus

Quarto ed ultimo termoventilatore che abbiamo scelto per questo 2021 è il Boogie Plus di Argo.

Sebbene sia una delle stufe elettriche più economiche di questa lista ha un design molto accattivante e altrettante caratteristiche tecniche molto interessanti.

Si presenta con una finitura molto bella di colorazione bianca con dettagli in color argento.

Come per gli altri termoventilatori che abbiamo visto nei paragrafi precedente anche questo Argo Boogie Plus è dotato di una resistenza in ceramica che garantisce calore immediato e duraturo. Questa stufetta possiede anche due modalità di riscaldamento a seconda della temperatura desiderata. In quanto ai consumi, vanno da un minimo di 1000 Watt fino ad un massimo di 2000 Watt.

Grazie alle sue dimensioni compatte è un termoventilatore di facile trasporto. Inoltre, è dotato di un filtro anti polvere e anti polline per garantire la fuoriuscita di aria calda sempre pura.

Argo Boogie Plus ha un intelligente sistema anti ribaltamento che permette di evitare danni alla minima vibrazione. Infine, la stufetta in questione è un prodotto che può essere utilizzato anche in estate grazie alla sua modalità di ventilazione di aria fresca. Questo termoventilatore è disponibile su Amazon ad un prezzo di .