Wiko View3 è uno smartphone economico da tenere d’occhio: a meno di 200€ può offrire buone prestazioni e super autonomia energetica. Ecco tutti i dettagli nella nostra recensione completa.

Wiko View3: prezzo e disponibilità in Italia

Annunciato per la prima volta al MWC 2019, Wiko View3 è arrivato in Italia solo alcuni mesi dopo, a giugno 2019. Il prezzo di lancio è stato di 179,99€, ma attualmente è possibile trovalo su Amazon a 179.99 euro. Un prezzo decisamente interessante, considerata la sostanza del terminale.

Design e display

D’impatto, lo smartphone dà la sensazione di essere parecchio robusto. Non è un device sottile, ma nel complesso il design è interessante: apprezzabile anche la plastica utilizzata per il pannello posteriore, potreste scambiarla per vetro a una prima occhiata. Sul back panel c’è il lettore d’impronte digitali, che non è né dei più precisi né dei più reattivi, e il comparto fotografico principale. Quest’ultimo, alloggiato in alto a sinistra, è un po’ troppo sporgente rispetto alla scocca.

Lo schermo è un pannello da 6,26″ di tipo IPS LCD e risoluzione HD+. La visibilità è piuttosto buona, come lo sono gli angoli di visuale, ma tenete sempre a mente che la risoluzione è solo di 1560 x 720 pixel. Ho apprezzato la possibilità di scegliere fra un notch “standard”, a “goccia” o inesistente, direttamente dalle impostazioni. Funziona bene anche la regolazione automatica della luminosità.

Hardware e software

Sotto la scocca di questo device c’è il processore Mediatek Helio P22, con massima frequenza 2Ghz, supportato da 3GB di memoria RAM e 64GB di storage interno. Questi sono espandibili tramite microSD (fino a 256GB), rinunciando però al supporto dual SIM dual stand-by. Il sistema operativo è Android Pie sotto interfaccia utente Wiko: una UI che non stravolge la veste grafica, lasciandola semi stock, ma aggiunge comunque una serie di strumenti interessanti (come quelli dedicati alla gestione dello smartphone) e anche qualche inutile bloatware (giochi, soprattutto).

Non ho sperimentato durante l’utilizzo particolari tentennamenti e nemmeno bug o lag. Tuttavia, ho sempre avuto la costante sensazione che il software dello smartphone fosse in qualche modo “ingessato” mentre lo usavo. Tanti micro ritardi nell’esecuzione delle operazioni, che nel complesso rovinano l’esperienza d’uso. Ho bene presente che tipo di smartphone ho davanti, ma con un Helio P22 e 3GB di RAM si può fare decisamente di meglio.

Con questo device si può videogiocare senza troppi problemi, anche se non godrete certamente d’immagini ad alta risoluzione e dovrete fare anche i conti con una scocca che si surriscalda durante sessioni prolungate. La ricezione è nella media, non ho sperimentato alcuna particolare difficoltà durante i test. Naturalmente, Wiko View3 supporta il 4G, ma il modem è solo di categoria 4: questo si traduce in una velocità massima di download di 150 Mb/s.

Oltre al lettore d’impronte digitali è presente anche il riconoscimento facciale, che però è di tipo 2D. Dunque è preferibile affidarsi al lettore d’impronte, sebbene non sia dei più reattivi e precisi. Sono felice di farvi notare che su questo smartphone sopravvivono il jack audio da 3,5 millimetri e anche il LED per le notifiche.

Batteria

L’autonomia energetica è uno dei punti di forza principali di Wiko View3. Con i suoi 4000 mAh sono riuscita a superare senza alcun problema la singola giornata di utilizzo, come ci si aspetterebbe da un battery phone. Purtroppo non c’è un sistema di ricarica rapida dunque serve almeno un paio di ore perché la ricarica sia completa. Neanche a dirlo, l’ingresso è di tipo microUSB e non USB-C, purtroppo.

Foto, video e audio

Wiko View3 si atteggia un po’ a camera phone, ma non lo é: non fatevi ingannare dai tre sensori del comparto fotografico principale. Ad ogni modo, se la cava in modo discreto soprattutto grazie alla rielaborazione post scatto. Il sensore principale è da 12MP ed è affiancato da uno secondario (da 13MP) che offre scatti grandangolari e un terzo (da 2MP) responsabile della profondità di campo.

Le foto “standard” non deludono, sembrano piene di rumore, ma post scatto il risultato è una foto abbastanza pulita. Di notte, i risultati peggiorano drasticamente. Quanto agli scatti con grandangolo, la rielaborazione software non riesce a “raddrizzare” i laterali, dunque l’effetto fish eye è fin troppo pronunciato. Infine, le foto con sfondo sfocato sono abbastanza precise, ma mi sembra merito del software più che del sensore dedicato. I video sono girati con massima risoluzione FHD (30fps) e non c’è stabilizzazione. Infine, la selfie camera da 8MP offre risultati onesti, purché ci sia buona luce.

L’audio è mono. Nel complesso, apprezzo lo sforzo di renderlo abbastanza alto, ma spesso gracchia quindi si è costretti ad abbassarlo, a prescindere.

Giudizio finale

Meno di 200€ per uno smartphone che, scendendo a qualche compromesso, fa il suo lavoro. Non sono granché amante degli smartphone Wiko, lo ammetto, ma qui ho potuto apprezzare in modo tangibile l’impegno dell’azienda nel portare avanti l’idea di offrire smartphone economici con prestazioni rispettabili.

Se lo trovate in offerta a cifre che si avvicinano più ai 100€ che ai 200€, vi consiglio di prenderlo purché sappiate che non si tratta di uno smartphone top di gamma: ha i suoi limiti, ma è affidabile.

Immagini Wiko View3

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata 2 nano-SIM
Supporta On the GO per le periferiche USB
Tipologia dual sim dual stand-by
Supporta e-sim
Supporta dual sim
Capacità (mAh) 4000
Tipo di batteria Li-ion integrata
Ricarica rapida
Ricarica wireless
RAM 3 MB
Memoria interna 64 MB
Memoria esterna microSD fino a 256 MB
GPS
Sistemi GPS supportati Glonass,Galileo,Beidou,A-GPS
Chipset
Reti supportate EDGE,UMTS,HSDPA,HSUPA,GPRS,HSCSD,LTE
LTE (categoria) 4
Rapporto d'aspetto 19:9
Schermo pieghevole
Tipo di pannello LCD IPS
Diagonale 6,3"
Risoluzione 1520x720
Interfaccia utente Wiko UI
Sistema Operativo Android (Pie)
NFC
HDMI
Infrarossi
Funzioni Bluetooth A2DP/LE
WiFi WiFi 5
USB
Bluetooth v4.2

Foto e video

Raw
* specifiche per sensore

Multimedia

DTS
aptX - presenza della tecnologia qualcomm per il BT wireless low latency
Dolby Atmos
Hi-Res Audio
Audio Stereo
Low Latency Audio
DAC Audio dedicato

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Sensore impronta sotto il display
Riconoscimento iride
Bussola
Barometro
Giroscopio
Accelerometro
Prossimità/Luminosità