Milano, 2.11.2011

Introduzione

Quando lo abbiamo visto per la prima volta, qualche perplessità fece strada in noi. Sarà capito dal mercato? Riuscirà a farsi strada tra i tanti smartphone disponibili sul mercato? Probabilmente, e lo abbiamo capito solo a qualche mese di distanza, per questo Note va utilizzato un approccio diametralmente opposto.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Non è lui a doversi insinuare tra le categorie di prodotto esistenti, ma con la sua presenza e il suo carisma è lui che va a creare una nuova classe di prodotto, un po’ come fu per l’iPad di Apple. In questo senso, va già fatto un primo complimento a Samsung, che cercando innovazione sforna un prodotto insolito, e davvero performante.

Confezione

Galaxy Note arriverà a un prezzo ufficiale di 699 euro, ma nel nostro Paese si può già trovare anche a cento euro in meno sul web. La confezione non è proprio il massimo, perché contiene lo stretto indispensabile per usare il nostro nuovo super phone. A disposizione abbiamo, oltre al telefono, gli auricolari stereo con jack da 3.5 millimetri, il cavo dati condiviso con il caricatore da viaggio, i manuali utente.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Alla sua presentazione, ci è stato promesso che per il pubblico italiano sarà pensata una sorpresa a livello di dotazione, ma bisognerà valutarne l’identità e la caratura, prima di preferire il prodotto ufficiale italiano a un import. Intanto, però, la batteria a disposizione è da ben 2500 mAh, e ci porta fino a sera. Nel vano batteria c’è anche la possibilità di inserire una ulteriore scheda di memoria, da aggiungere agli almeno 16 gb disponibili internamente. Il supporto arriva ad accettare memorie fino ai 32 gb.

Primo Contatto – Funzioni e Materiali

Il nuovo Samsung Galaxy Note è un modello candy bar full touchscreen privo di tastiera fisica, che opera in sistema duale UMTS – GSM quadribanda.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Velocissimo l’HSDPA+, che sale fino a 21 Mbps, mentre l’HSUPA tocca i 5,76 Mbps teorici; la connettività è davvero ampia, e oltre all’HSPA+ si completa con il bluetooth stereo 3.0, il wi-fi b-g-n dual band, e l’ovvio cavo dati.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Esteticamente, abbiamo un prodotto con un display enorme, e una back cover leggera e di plastica che ricorda il fratellino minore Galaxy S2. Lo schermo è magnifico: da 5.3 pollici, è un SuperAmoled+ (almeno così dichiara il produttore sulla sua pagina ufficiale, anche se in rete pare che il + non ci sia…) che non spara i colori ma ne mantiene naturalezza e lucentezza.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

La risoluzione è elevatissima. 1280×800 pixel, con 16 milioni di colori che si vedono bene sotto la luce del sole. Sulla front cover c’è la cam da 2.0 megapixel utile per le videochiamate (anche classiche), e i sensori di luminosità e prossimità.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Dietro c’è la fotocamera da 8.0 megapixel, munita di flash led e autofocus. Nelle scocche anche giroscopio, bussola digitale, chip per la navigazione satellitare, e il barometro.

Primo Contatto – Dimensioni e Peso

Rappresentando una nuova classe di prodotto, questo super phone è difficile da catalogare. Sicuramente, non è il modello che ti porteresti nel costumino per andare in spiaggia a Ibiza. Il perché lo testimoniano le dimensioni: 146.8 millimetri di altezza, 8.3 di larghezza, e un peso di 178 grammi.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Fortunatamente, lo spessore è limitato ad appena 9.65 millimetri, ma in generale Note non è lo smartphone che usi con una sola mano. Riesce comunque a stare nella tasca della giacca, anche se con qualche minima difficoltà e nella tasca posterore dei jeans (occhio a piegarsi però).

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Il display enorme è ovviamente touchscreen, di tipo capacitivo e multitouch. Funziona praticamente senza lag, tanto che ritroviamo quasi la stessa fluidità di Galaxy S2, questione di sfumature i maggiori lag riscontrati su Note.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Sotto il display c’è il solito tasto fisico di Samsung, contornato dai comandi touch a sinistra e destra. Sui dorsi ci sono altri comandi: a sinistra i pulsanti del volume, a destra l’accensione.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Sotto c’è il microfono, c’è l’innesto della microUSB (l’host funziona), e soprattutto c’è il pennino (SPen il suo vero nome), che ritorna su questo super phone, e che vi racconteremo a pagina 5. Sopra, invece, il jack delle cuffie da 3.5 millimetri.

In Prova – Il nostro test

Il nostro modello in prova oggi non arriva dall’Italia, ma è comunque privo di brandizzazione. Offre la versione 2.3.5 di Android come sistema operativo, ma entro la metà del 2012 avremo un importante aggiornamento a Ice Cream Sandwich, la versione 4.0 di Android che già abbiamo intravisto su Galaxy Nexus.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Qui abbiamo una grande fluidità nell’usabilità quotidiana, che passa dal processore dual core da 1.4 GHz privo di pecche. La memoria interna è massiccia, e l’interfaccia trova l’intervento di Samsung, che ci mette a disposizione la comoda TouchWiz. Le facce di home screen sono da infarcire di widget, mentre il menù è organizzato per icone.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

La parte telefonica dispone della ricerca rapida dal tastierino virtuale alfanumerico, e offre un vivavoce dalla potenze abbastanza alta, ma non tanto da far gracchiare la struttura. L’audio da capsula interna è buono, ma non eccelso. La messaggistica offre diverse soluzioni per scrivere testo: non solo le tastiere virtuali, ma anche la scrittura con la SPen, di cui vedremo gli usi più avanzati nella pagina seguente.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

A livello di posta elettronica, non abbiamo avuto problemi con GMail, ed è comodissima la visualizzazione in landscape con l’anteprima a destra e l’elenco delle mail a sinistra. Qualche grattacapo ce l’hanno dato alcuni account, (l’accoppiata IMAP – Register non è stata digerita….) ma con software di parti terze abbiamo superato i problemi di scaricamento della posta elettronica.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Ovviamente disponibili anche qui le funzioni vocali per l’inserimento del testo e per i comandi del telefono (ottimo il funzionamento). Il browser internet non consente la modalità desktop di default, ma ha il pieno supporto al flash player, e soprattutto una grandissima velocità di caricamento delle pagine web, oltre a un pinch to zoom praticamente istantaneo.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Le funzioni che completano l’utilizzo di questo Note passano dal Market, mentre a livello business troviamo di default Polaris Office, che magari non aprirà proprio tutti i nostri files di prova, ma almeno ci consente di modificarli.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

I social network trovano una piena integrazione attraverso la rubrica, che prende vita con tutte le attività su rete dei nostri contatti, dei quali possiamo anche visualizzare le immagini caricate, per esempio, su Facebook (ed è disponibile anche Social Hub, un aggregatore di social networl).

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

La multimedialità passa dalla fotocamera da 8.0 megapixel che gira video a 1080p senza pecche e scatta immagini ottime, soprattutto in macro. Dalla galleria, con le gesture possiamo zoomare alcune porzioni delle immagini catturate.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Lato musica con la solita radio FM, e il lettore mp3 che non ha volume altissimo dal vivavoce, ma che dà ottime prestazioni grazie anche all’equalizzatore. A livello di compatibilità video, Note dà la possibilità di guardare filmati DivX e in alta definizione, e supporta anche la USB on the go.

Spen – Il Pennino Magico

State tranquilli: Samsung non ci vuole fare un tiro mancino inserendo in questo nuovo Galaxy Note quel pennino passivo che tanto avevamo faticato a far sparire dalla nostra vista con i touchscreen resistivi. Anzi, il produttore coreano vuole dare una nuova vita a un genere riposto forse troppo presto nel cassetto.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Qui abbiamo una sorta di pennino 2.0, che Samsung chiama SPen. In buona sostanza, abbiamo una penna attiva che alloggia un pulsante nella parte bassa. Senza cliccarlo, ma semplicemente appoggiando SPen sullo schermo, possiamo puntare quello che ci interessa come faremmo con le dita. Ma è quando premiamo il pulsante che SPen prende letteralmente vita.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Abbiamo moltissime possibilità con questo nuovo sistema, tante che saremo costretti a un inevitabile periodo per avvicinarci a un nuovo metodo di interazione con questo super phone. Per esempio, tenendo cliccato il pulsante e muovendoci verso sinistra possiamo tornare indietro.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Non solo: premendo e facendo un doppio tap possiamo entrare, ovunque siamo nel telefono, all’interno delle note, sulle quali possiamo scrivere o inserire contenuti multimediali, per poi condividerle con tutte le chance date direttamente da Note, come gli account mail, WhatsApp, bluetooth, ecc.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Non è però tutto qui, perché tenendo cliccato il pulsante e aggiungendo un tap prolungato sullo schermo, potremo fare uno screenshot, da commentare direttamente sullo schermo proprio con la nostra SPen. E ancora: potremo tagliare una immagine e incollarla su una seconda, fare disegni, disegnare promemoria.

Samsung Galaxy Note
Samsung Galaxy Note

Insomma, un vero e proprio modo rivoluzionario di concepire il pennino, e il merito va a Samsung di averci dato qualcosa di diverso e funzionale da raccontarvi. Non vi resta che provarlo: solo così potrete andare al di là delle nostre parole, che da sole non bastano per spiegare l’importanza di un prodotto come il nuovo Samsung Galaxy Note.

Immagini Samsung Galaxy Note

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Capacità (mAh) 2500
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
RAM
Memoria interna 16 GB
Memoria esterna microSD
Chipset
Reti supportate GPRS,EDGE,UMTS,HSUPA
Schermo pieghevole
Diagonale 5,3"
Sistema Operativo Android 4.0.4 (Ice Cream Sandwich)
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi 4
USB v2.0
Bluetooth v3.0

Foto e video

Risoluzione massima
* specifiche per sensore
Raw
Flash LED Flash
Risoluzione massima
Frame rate (fps) 30
Stabilizzatore
Massima risoluzione video 1080p
Risoluzione massima foto
* specifiche per sensore

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride