Offerta di fascia media per accedere all'ecosistema Windows 10. Come va il nuovo smartphone Microsoft?

Il terzo modello che testiamo del nuovo corso di Windows Phone, ormai dobbiamo abituarci a chiamarlo Windows 10 in versione mobile, è il Lumia 650: si tratta del più economico dei nuovi smartphone marchiati Microsoft, e a differenza di 950 e 950XL è un prodotto con caratteristiche tecniche tipiche della fascia medio-bassa del mercato. Non si tratta in ogni caso del successore del 640 dello scorso anno: la dotazione del prodotto di quest’anno è parecchio differente e mira chiaramente a un pubblico di professionisti più che a quello consumer.

Lumia 650

La confezione è pressoché identica a quella già vista sui 950: batteria, telefono e caricabatterie, quest’ultimo con una potenza massima piuttosto ridotta che di fatto è adatta unicamente a ricaricare questo smartphone visto che risulterebbe molto lento o del tutto incapace di fornire abbastanza energia. Non ci sono cavi di collegamento al PC, ma in questo caso si può usare il classico USB-microUSB che molti utenti già possiedono. Nella versione italiana non sono presenti gli auricolari, forniti invece in altre nazioni europee.

Due colorazioni disponibili, quella nera in prova e una bianca. La cover posteriore è removibile e rivela lo slot per la microSD e per la nano-SIM. 16GB di storage integrato, espandibile con schede fino a 200GB.

Il design del Lumia 650 è molto diverso da quello dei suoi immediati predecessori: con una cornice-telaio in metallo risulta solido e ben costruito, gradevole da impugnare e tutto sommato comodo da usare grazie alla diagonale da 5 pollici. A ben guardare la finitura è persino più gradevole di quella dei 950, rispetto ai quali è anche relativamente più compatto.

Sul posteriore c’è solo una fotocamera da 8 megapixel, appena sporgente dalla cover posteriore in policarbonato, abbinata a un singolo LED che funge da flash e con una lente f/2,2 piuttosto luminosa. Il resto dell’input/output si trova sui bordi: microfono secondario sulla parte alta, assieme al jack audio standard; connettore micro-USB sul fondo; pulsanti per accensione/standby e regolazione del volume sul lato destro. Lato sinistro sgombro. Sotto la cover, removibile, c’è anche il modulo NFC.

Sul frontale non sono presenti tasti fisici o capacitivi: tutte le funzioni dell’OS sono demandate al software, e gli unici elementi fisici evidenti sono una fotocamera anteriore da 5 megapixel (lente sempre f/2,2) e i sensori di luminosità e prossimità. In alto troviamo poi la capsula auricolare, mentre in basso in una posizione simmetrica c’è anche la griglia che nasconde l’altoparlante di sistema e il microfono principale.

Come dicevamo, le misure complessive sono tutto sommato contenute per un terminale 5 pollici: 142×70,9 la superficie frontale, 6,9 millimetri lo spessore e 122 grammi di peso.

La scelta più interessante fatta da Microsoft per il Lumia 650 è senza dubbio lo schermo montato: un pannello OLED da 5 pollici con risoluzione HD (297ppi), neri assoluti e un’ottima leggibilità in tutte le condizioni di luce. Peccato che, almeno l’esemplare in prova, non godesse di un trattamento oleofobico particolarmente efficace per il vetro Gorilla Glass 3 che protegge lo schermo con risoluzione 1280×720.

Discorso molto diverso per il resto dell’hardware: la scelta per il processore è caduta sullo Snapdragon 212 di Qualcomm, un SoC compatibile con le reti LTE ma basato su una tecnologia piuttosto datata. Si tratta infatti di un quad-core Cortex-A7 che gira alla frequenza massima di 1,3GHz supportato da una GPU Adreno 304 e 1GB di RAM. Non si tratta esattamente di un quadro esaltante, ma c’è da dire che la stessa Microsoft non si sbilancia nel propagandare le performance del prodotto preferendo puntare sul risparmio energetico.

È qualcosa che avevamo già visto con il Lumia 640, ed effettivamente – nonostante la batteria fornita nella confezione sia da soli 2.000mAh – l’autonomia è effettivamente una delle caratteristiche migliori di questo terminale. Ci ha ben impressionato la durata della singola carica anche effettuando lunghe chiamate con questo 650, segno che da questo punto di vista si tratta effettivamente di un prodotto compatibile con il tipo di vita frenetico che ne farebbe un professionista.

Abbiamo già detto che il Lumia 650 supporta le reti LTE, in particolare fino alla Cat.4 (150Mbit), e per quanto riguarda le connessioni wireless va segnalato anche il WiFi a 2,4GHz secondo i protocolli 802.11 b/g/n (c’è la funzione hotspot WiFi) e il Bluetooth 4.1, nonché ovviamente GPS e il già citato NFC.

Abbiamo già visto Windows 10 all’opera su uno smartphone ma, a differenza di quanto accadeva sugli Snapdragon serie 800, questa versione del sistema operativo Microsoft risulta decisamente meno ottimizzata sul Lumia 650.

Innanzi tutto dobbiamo segnalare come Continuum e altre funzioni relative al riconoscimento biometrico (Windows Hello) non sono disponibili su questo smartphone. Il dispostivo mantiene comunque tutte le altre caratteristiche di Windows 10, tra cui l’assistente Cortana e il browser Edge, oltre ovviamente alla fornitura completa della suite Office presente di serie a bordo. Windows 10 resta comunque ancora un OS per certi versi ancora abbozzato, ma è indubbio che per un utilizzo inserito in un ecosistema che comprenda Word, Excel, Outlook, Skype e Onedrive è attualmente una delle scelte più complete professionalmente parlando.

Se siete in cerca di uno smartphone che faccia lunghe chiamate, e vi faccia consultare agilmente i vostri documenti anche quando siete fuori dall’ufficio, il Lumia 650 è un prodotto economico ed efficace in questo senso. Se invece siete in cerca di performance assolute, in questo caso lo Snadragon 212 mostra tutti i limiti della sua architettura: e 1GB di RAM non aiuta a rendere più prestante il pacchetto. Lo schermo OLED è invece di buona qualità, con angolo di visione ampio e buon bilanciamento dei colori.

Si naviga in modo accettabile con il Lumia 650, ma sulle pagine più complesse si vede qualche limite nella gestione della memoria con un rendering che procede un po’ a scatti. Tutto è funzionale, e non ci sono ostacoli insormontabili, ma nella fascia media del mercato cui appartiene questo terminale ci siamo ormai abituati a vedere qualcosa di meglio: non è da escludere che futuri aggiornamenti di Windows 10 possano migliorare la situazione.

Stesso discorso vale per il comparto multimediale: i giochi girano ma con Asphalt 8 settato ai dettagli massimi si vede più di qualche scatto, complice in questo caso CPU e GPU un po’ datate, mentre i video girano alla massima risoluzione 1080p. La fotocamera posteriore arriva alla sufficienza, ma non offre performance esaltanti come nel caso del sensore dei fratelli maggiori 950: i video sono girati alla risoluzione massima 720p, e di sera le immagini risultano un po’ sgranate a causa del rumore di fondo. Di giorno la questione va decisamente meglio, ma anche in questo caso va ribadito che il Lumia 650 non nasce con una vocazione prettamente multimediale.

Molto bene la batteria, l’abbiamo già scritto più volte: quello che sacrifica in termini di performance, evidentemente, il Lumia 650 lo guadagna in termini di efficienza. È tra gli smartphone più interessanti da questo punto di vista che abbiamo provato nell’ultimo periodo, non il migliore ma sicuramente tra i più risparmiosi in termini di consumi: se siete abituati a fare molte chiamate, questo smartphone può farvi davvero comodo.

Guardando la scheda tecnica del Lumia 650 è impossibile non domandarsi cosa abbia in mente Microsoft per la sua piattaforma Windows 10 mobile: un processore di vecchia concezione, pur equipaggiato con connettività LTE, solo 1GB di RAM e risoluzione dello schermo HD, non sono un biglietto da visita particolarmente invitante per il grande pubblico.

Quello che Microsoft sta probabilmente cercando di fare col 650 è fare appello alla vasta comunità di utenti professionali in cerca di un terminale affidabile su cui contare nel corso delle giornate di lavoro. Da questo punto di vista il Lumia ha delle carte da giocare: l’autonomia, innanzi tutto, e poi ovviamente la disponibilità nativa di tutta la suite Office e delle funzioni tipiche di chi sfrutta principalmente lo smartphone come prolungamento della propria scrivania più che come uno strumento di intrattenimento.

Windows 10 è da questo punto di vista un prodotto maturo e adeguato allo scopo, sebbene si avverta sempre il ritardo in termini di app disponibili nel marketplace che, nonostante i mesi passino, sono ancora molte meno che sugli smartphone Android e iOS. Se insomma non avete esigenze specifiche che vi indirizzino su questo Lumia 650, probabilmente non vi capiterà di prendere in considerazione questo telefono per il vostro prossimo acquisto.

Non aiuta neppure il prezzo di listino ufficiale, in questo senso: 239 euro per un terminale con una fotocamera da 8 megapixel e 1GB di RAM non sono particolarmente invitanti, soprattutto perchè la concorrenza Android della stessa fascia di prezzo ormai offre molto di più. Le cose migliorano guardando qual è il prezzo su strada del Lumia: si scende agevolmente sotto i 165 euro, e a queste cifre diventa già più ragionevole intavolare un discorso se si sente l’esigenza di questo terminale, magari per sfruttare le funzioni Windows.

Tornando alla domanda iniziale, Microsoft con questo Lumia 650 ha voluto probabilmente creare uno smartphone che avesse come pubblico quasi esclusivo una platea ben definita di professionisti. Non si può non ritenere, tuttavia, che la definizione della scheda tecnica sia avvenuta parecchi mesi fa e che questo condizioni un po’ la riuscita complessiva del progetto: 2GB di RAM sarebbero stati decisamente auspicabili, così come un processore più potente.

Dati tecnici

Accessori
Supporta On the GO per le periferiche USB
Supporta e-sim
Supporta dual sim
Batteria
Capacità (mAh) 2000
Tipo di batteria Li-ion
Ricarica rapida
Ricarica wireless
Memoria
RAM 1 GB
Memoria interna 16 GB
Navigazione
GPS
Sistemi GPS supportati Glonass
Processore
Chipset Qualcomm Snapdragon 212 (4 core)
Rete mobile
Reti supportate EDGE,UMTS,HSUPA,GPRS
Schermo
Schermo pieghevole
Diagonale 5,"
Sistema operativo
Sistema Operativo Windows 10
Connettività
NFC
HDMI
Infrarossi
Funzioni Bluetooth A2DP/LE
WiFi WiFi 4
USB Micro USB v2.0
Bluetooth v4.1

Foto e video

Camera frontale
Risoluzione massima
* specifiche per sensore
Camera posteriore
Raw
Flash LED Flash
Risoluzione massima
Frame rate (fps) 30
Massima risoluzione video 720p
* specifiche per sensore

Multimedia

Audio
DTS
aptX - presenza della tecnologia qualcomm per il BT wireless low latency
Dolby Atmos
Hi-Res Audio
Audio Stereo
Low Latency Audio
DAC Audio dedicato

Sensori

Biometria
Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Sensore impronta sotto il display
Riconoscimento iride
Fisici
Bussola
Barometro
Giroscopio
Accelerometro
Prossimità/Luminosità

Notizie Microsoft Lumia 650

Tutte

Immagini Microsoft Lumia 650

Tutte