A lungo rumoreggiato e atteso, finalmente possiamo mettere le mani sul nuovo Lumia 650 di casa Microsoft, phablet di fascia media basato sul sistema operativo Windows 10. Scarna ma sufficientemente fornita la confezione di vendita, che include un caricabatteria con connettore MicroUSB e una cuffia di tipo in-ear con pulsante di risposta. Il design è slim, il peso è contenuto e l’ergonomia ci guadagna. Lumia 650, infatti, è maneggevole anche se si utilizza con una mano soltanto. Materiali e assemblaggio sono di buona qualità.

Lo schermo, un OLED da 5 pollici con risoluzione HD (720×1.280 pixel) e 297ppi di densità, restituisce una buona sensibilità al tocco, cromatismi convincenti e immagini sufficientemente definite. Anche l’angolo di visione è ampio e non delude. Apprezzabile il trattamento anti-impronte con cui è trattata la copertura dello schermo, che assicura una buona e sufficiente visibilità in diverse condizioni ambientali.

Microsoft Lumia 650
Microsoft Lumia 650

Sul lato destro si trovano il pulsanti per la regolazione del volume e per l’accensione/spegnimento. La parte superiore ospita la presa cuffie su minijack da 3,5mm mentre quella inferiore il connettore MicroUSB. Sotto la scocca, Lumia 650 mette a disposizione un processore quad-core a 1,3GHz, modello Qualcomm Snapdragon 212, assistito da una GPU Adreno 304, 1GB di RAM e 16GB di spazio interno per app e dati, espandibile via MicroSD fino a 200GB. Il tutto è alimentato da una batteria da 2.000 mAh con supporto al sistema proprietario di ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 2.0

L’autonomia è buona. Permette di arrivare a fine giornata a fronte di un utilizzo semi intensivo. Sul fronte prestazionale, il sistema operativo gira bene, risponde a dovere e senza impuntamenti significativi. Ma la piattaforma hardware patisce inevitabili compromessi che non permettono la fruizione soddisfacente di applicazioni particolarmente esose di risorse. I videogamer più incalliti sono avvertiti. 

 

Ricezione e qualità audio, sia tramite capsula che con vivavoce, sono decisamente sopra la media e confermano la bontà del lavoro svolto dagli ingegneri della casa di Redmond. La connettività senza fili è soddisfacente: Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.1, NFC e GPS si comportano secondo le aspettative e senza problematiche di rilievo. 

Anche sul fronte multimediale i risultati si fanno notare. Il dispositivo è equipaggiato con una fotocamera principale da 8 megapixel con lente f/2,2 e una selfie-camera da 5. Foto e filmati sono di buona qualità. Migliori quelli in luce naturale, un po’ meno quelli in ambienti illuminati artificialmente. 

Microsoft Lumia 650 ha uno street price di poco superiore ai 200 euro. Una cifra interessante per un terminale che come questo vanta un rapporto qualità/prezzo vantaggioso. Sicuramente un’ipotesi da tenere in attenta considerazione per chi cerca un phablet di marca, tuttofare, adatto all’uso quotidiano anche business, affidabile e stabile, il tutto senza dover spendere una fortuna.