LG V50 ThinQ 5G è stato uno degli smartphone più interessanti presentati durante il Mobile World Congress 2019. La sua ufficialità mondiale c’è stata il 24 febbraio 2019, ma il device sarà è arrivato in vendita solo a giugno a un prezzo di circa 1300€.  Ecco tutte le specifiche, i dettagli ed i prezzi di LG V50 ThinQ 5G nella nostra recensione completa.

LG V50 ThinQ 5G: prezzo e disponibilità in Italia

Nonostante sia stato lanciato a febbraio 2019, abbiamo dovuto aspettare fino a giugno per poter avere la possibilità di comprare in Italia il primo smartphone 5G dell’azienda sud coreana. Al momento, l’unico modo per averlo è rivolgersi a Vodafone, che offre diverse opzioni di abbonamento da affiancare ad LG V50 ThinQ. Naturalmente, tutti i piani includono un determinato ammontare di traffico dati, utilizzabili anche sotto copertura di rete 5G, dove disponibile.

Il suo prezzo di listino, comprensivo dell’accessorio Dual Screen, è di circa 1300€.

Design e display

Le linee estetiche di V50 ThinQ sono molto curate nei dettagli, ma abbastanza anonime. Il device è bello, ma niente che non si sia già visto. Il posteriore è in vetro e ospita tre fotocamere a filo con la scocca e il lettore d’impronte digitali, che si comporta bene, ma – considerando il prezzo – avrei preferito che fosse alloggiato al di sotto del display. Inoltre, poco sopra le fotocamere, è presente il logo del 5G, che si illumina alla ricezione di notifiche. Infine, in basso, ci sono i tre pin che consentono la connessione della cover dedicata al doppio schermo.

Nel complesso, la costruzione mi ha dato l’impressione di robustezza: tuttavia, nonostante le certificazioni IP68 e MIL-STD-810G, non me la sono sentita di trattarlo con poca delicatezza. Il corpo è pur sempre in vetro, tanto sul posteriore quanto sul frontale dove i risicati bordi accompagnano un bel display OLED da 6,4″ con massima risoluzione QHD+. Ottima la visibilità, LG sui pannelli ha pochissimi rivali. Inoltre, dalle impostazioni si può gestire un po’ tutto, inclusa la risoluzione: io ho l’ho lasciata quasi sempre sul FHD+.

Il notch c’è, ma non si chiama notch: dovete chiamarlo New Second Screen. La tacca ospita i sensori, la doppia camera frontale e la capsula auricolare. Dalle impostazioni dello schermo potrete gestirlo a piacimento, aumentando il bordo virtuale e nascondendo la tacca.

Hardware e software

Sotto la scocca di V50 ThinQ c’è il processore Qualcomm Snapdragon 855 supportato da 6GB di memoria RAM e 128GB di storage interno. No, non è vero che 8GB di memoria volatile sarebbero stati più interessanti, lo so che lo state pensando, ma credetemi: il buon lavoro di ottimizzazione rende i suoi 6GB più che sufficienti in qualsiasi situazione.

Il sistema operativo è ovviamente Android Pie sotto interfaccia utente personalizzata da LG: non mi dispiace, la trovo ordinata anche se un po’ anonima a livello di stile. Tutto gira senza problemi su questo smartphone, il software sembra abbastanza maturo nonostante il device sia stato commercializzato da poco.

L’unico, strano, problema l’ho riscontrato in caso di scarsa ricezione, quando avevo bisogno di chiudere una telefonata ed era impossibile. Il touchscreen non rispondeva più e dovevo aspettare che fosse l’interlocutore a chiudere la telefonata. Per il resto nessuna incertezza, apprezzabili gli strumenti per ottimizzare il device e le prestazioni energetiche.

Le sessioni di gioco su questo smartphone si possono vivere in due modi: con oppure senza il supporto Dual Screen. Senza, non avrete un gamepad dedicato, ma giocherete bene comunque. Non ci sono surriscaldamenti perché il nuovo sistema di raffreddamento a liquido evidentemente fa bene il suo lavoro. Inoltre, ci sono diverse feature a disposizione dei giocatori.

La ricezione è buona, anche in zone dove la copertura non è delle migliori. A bordo di questo device c’è il modem Snapdragon x50, che consente la connettività 5G: purtroppo non ho avuto modo di testarlo nel pieno delle sue funzionalità, ma ne ho assaggiato il potenziale in 4G. La qualità dell’audio in conversazione è perfetta.

Batteria

La batteria da 4000 mAh, stranamente, non mi ha permesso di andare oltre la singola giornata di utilizzo. Senza il Dual Screen non ho avuto problemi a concludere la giornata, ma sono rimasta sempre con un 10/15% residuo. Caricabatterie (rapido) d’obbligo. Al solito, non ho sfruttato alcuna forma di risparmio energetico durante le prove, tranne quelle che il software abilita in automatico, come il controllo delle app in background. Non manca il supporto alla ricarica senza fili.

Foto, video e audio

LG V50 ThinQ è anche un camera phone: ha 5 fotocamere in totale. Sul posteriore ci sono tre sensori: uno da 12MP con apertura focale f/1.5, stabilizzazione ottica ed elettronica, uno da 12MP che offre zoom ottico 2X e uno da 16MP dedicato agli scatti grandangolari.

Le foto con gli smartphone di punta LG, in generale, mi sono sempre piaciute: mi conquista la resa dei colori, sempre ben definita ma, allo stesso tempo, naturale. V50 è stata l’ennesima conferma: il meglio lo offre con la camera standard, ma sono buoni anche gli scatti con zoom ottico e quelli grandangolari. Un encomio va assolutamente alla modalità notte, il software gestisce la poca luce molto bene.

I video arrivano a una risoluzione massima di 4K a 60 fps. Nei test, mi sono focalizzata sul FHD a 30fps e la qualità è ottima. Inoltre, LG ha un software fotografico che punta molto sulla realizzazione di video “artistici” grazie a una serie di effetti.

Un po’ deludenti i selfie: è vero, c’è una doppia fotocamera e la seconda è perfetta per gli autoscatti di gruppo poiché è un sensore grandangolare, ma la qualità globale non è il massimo. Trovo i colori delle fotografie troppo smorti e lo sfocato potrebbe essere gestito decisamente meglio.

L’audio stereo è di buona qualità, molto limpido, solo che me l’aspettavo più alto. C’è il jack audio e anche la funzione Boombox, che sfrutta l’effetto “cassa di risonanza” del posteriore per aumentare il volume quando il device è appoggiato su una superficie.

Giudizio finale

Questa è l’analisi di LG V50 ThinQ: come anticipato, fa parlare di sé per il 5G e il Dual Screen, che ho recensito a parte: costa circa 1300€, ma è uno smartphone speciale. Certamente, senza la sua speciale cover vi confermerei che ovviamente il costo è decisamente troppo elevato, nonostante la presenza del modem 5G.

Ad ogni modo, per ora, non lo comprerei come device personale, anche se l’esperienza d’uso è stata nel complesso positiva, perché l’idea del “doppio schermo all’occorrenza” è buona ma immatura. I due prodotti sono complementari, è questo che rende il device speciale, diverso dalla massa. Tuttavia, le performance dello smartphone sono decisamente buone, ma il concetto di Dual Screen secondo LG è decisamente migliorabile sotto diversi punti di vista.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum

    Dati tecnici

    Tipo di sim card supportata 2 nano-SIM
    Supporta On the GO per le periferiche USB
    Tipologia dual sim dual stand-by
    Supporta e-sim
    Supporta dual sim
    Capacità (mAh) 4000
    Tipo di batteria Li-ion
    Ricarica rapida
    Ricarica wireless
    RAM 6 GB
    Memoria interna 128 GB
    Memoria esterna microSD fino a 2048 GB
    GPS
    Sistemi GPS supportati Glonass,Galileo,A-GPS
    Clock 2.7 GHz
    Chipset Qualcomm (8 core)
    Reti supportate EDGE,UMTS,HSDPA,HSUPA,GPRS,LTE,5G
    LTE (categoria) 22
    Nome modello e produttore Adreno 640
    Pixel per Inch (ppi) 538
    Rapporto d'aspetto 19,5:9
    Protezione Gorilla glass 5
    Schermo pieghevole
    Tipo di pannello OLED
    Diagonale 6,4"
    Risoluzione 3120x1440
    Interfaccia utente LG UX
    Sistema Operativo Android Pie
    NFC
    HDMI
    Infrarossi
    Funzioni Bluetooth A2DP/LE/EDR/aptX HD
    WiFi WiFi 5
    USB Type-C v2.0
    Bluetooth v5.0

    Foto e video

    Numero sensori 2
    Grandangolo
    2 1
    Risoluzione massima
    1 8Mpx 2 5Mpx
    Frame rate (fps) 30
    Apertura focale
    1 1.9 2 2.2
    * specifiche per sensore
    Numero sensori 3
    Raw
    Flash LED Flash
    Grandangolo
    2 1
    Risoluzione massima
    1 12Mpx 2 16Mpx 3 12Mpx
    Frame rate (fps) 60
    Messa a fuoco PDAF
    Stabilizzatore
    1 OIS+EIS
    Apertura focale (f)
    1 1.5 2 1.9 3 2.4
    Massima risoluzione video 2160p
    Zoom
    1 Digitale 3 Ottico(2x)
    * specifiche per sensore

    Multimedia

    DTS
    aptX - presenza della tecnologia qualcomm per il BT wireless low latency
    Dolby Atmos
    Hi-Res Audio
    Audio Stereo
    Low Latency Audio
    DAC Audio dedicato

    Sensori

    Sblocco con riconoscimento facciale
    Impronta digitale
    Sensore impronta sotto il display
    Riconoscimento iride
    Bussola
    Barometro
    Giroscopio
    Accelerometro
    Prossimità/Luminosità