Introduzione

Dopo tanti Android, arriva finalmente l’ora di dare un’occhiata a un nuovo sistema operativo. No, state calmi, non stiamo mica parlando dell’iOS5 sul nuovo iPhone 4S (anche e soprattutto perché di quel software abbiamo già parlato); oggi sul nostro banco di prova abbiamo infatti il nuovissimo HTC Radar, che monta nientemeno che Windows Phone 7.5. Mango, se preferite.

HTC Radar
HTC Radar

Si tratta di un aggiornamento importante di Windows Phone, che vi abbiamo già raccontato nelle scorse settimane ma che oggi vediamo su un prodotto pronto per la vendita finale.

Confezione

Nella confezione di vendita di questo Radar, che viene proposto da HTC a 399 euro, troviamo gli accessori che servono e niente più. Non c’è una custodia, per esempio, e avendo già a disposizione 8 gb interni, il produttore non ha aggiunto nessuna scheda di memoria aggiuntiva (trabocchetto! Windows Phone non prevede espansioni con memoria esterna).

HTC Radar
HTC Radar

Nella nostra scatola, però, troviamo il cavo dati USB, il caricatore da viaggio, gli auricolari stereo con jack da 3.5 millimetri, e le solite istruzioni. La batteria, integrata nella scocca in metallo, è da 1520 mAh, e offre performance da urlo: con un utilizzo intensivo, infatti, siamo arrivati a coprire un giorno e mezzo!

Primo Contatto – Funzioni e Materiali

Il nuovo HTC Radar è uno smartphone candy bar full touchscreen privo di tastiera fisica, che opera in sistema duale UMTS – GSM quadribanda. Completa la connettività, anche se nonostante l’upgrade a Mango, Windows Phone lasci la sola possibilità dei collegamenti audio e non dati via bluetooth.

HTC Radar
HTC Radar

Per il resto, abbiamo l’HSPA, abbiamo il wi-fi (anche Hot Spot), e abbiamo il cavo USB, che sulla scia del bluetooth incompleto ci permette di portare dati all’interno di Radar solo aiutandoci con Zune, o con Sky Drive, la cloud di Microsoft. Superato questo choc di cui però avevamo già memoria, dobbiamo dire che questo nuovo smartphone di HTC è davvero bello da vedere: compatto e pesante al punto giusto, presenta una solidità notevole; il metallo è l’elemento principale, e alla plastica sono stati lasciati i soliti spazi per rendere possibili le connessioni del caso.

HTC Radar
HTC Radar

Il display è da 3.8 pollici, con risoluzione 480×800 pixel e 16 milioni di colori ben leggibili sotto il sole, ma non sempre perfetti nei contrasti con i neri. Sopra lo schermo abbiamo i soliti sensori di prossimità e luminosità, il led di stato nella griglia e la cam per le videochiamate (non classiche, solo VoiP) e gli autoscatti.

HTC Radar
HTC Radar

Sulla cover posteriore c’è l’ottimo fotocamera da 5.0 megapixel con autofocus e flash potente. Bene le immagini, e anche i video in alta definizione. Disponibile nelle scocche anche il chip GPS assistito, anche se manca la bussola digitale.

Primo Contatto – Dimensioni e Peso

Compatto e capace di stare con relativa facilità in tasca, il nuovo Radar non è leggerissimo, ma ai 137 grammi si trova semplice motivazione guardando le scocche in metallo che danno grande eleganza all’intera struttura.

HTC Radar
HTC Radar

Radar misura 120 millimetri di altezza, 61 di larghezza, e 10.9 di spessore. Il display touchscreen funziona senza delay o ritardi, è capacitivo e multitouch.

HTC Radar
HTC Radar

Sul dorso destro ci sono i tasti del volume e l’attivazione a doppia corsa della fotocamera; a sinistra l’ingresso della MicroUSB, sopra l’accensione-blocco e il jack delle cuffie da 3.5 millimetri.

HTC Radar
HTC Radar

Sulla cover frontale, sotto il display ci sono i soliti tre comandi di Windows Phone: indietro, Start, cerca.

In Prova – Il nostro Test

Privo di brandizzazioni, il nuovo Radar adotta la versione 7.5 (Mango) di Winodws Phone come sistema operativo. Mango è un software che vi abbiamo già raccontato alla presentazione, e che tra l’altro sfrutta novità interessanti nella messaggistica e con il multitasking, al quale si accende semplicemente, con una pressione lunga del comando indietro.

HTC Radar
HTC Radar

La schermata principale di Mango mantiene le live Tiles, quelle piastrellone colorate che interagiscono con noi sembrando vive. Ancora una volta, abbiamo una piena integrazione con i social network, Facebook sul resto, e l’accorpamento interessante degli account di tali social network con la messaggistica classica.

HTC Radar
HTC Radar

In più, HTC aggiunge il suo zampino con Hub e Watch, realtà alle quali siamo già abituati. In più, il produttore inserisce anche un’applicazione di You Tube, visto che Windows Phone offre solo un link al sito mobile.

HTC Radar
HTC Radar

Il problema anche qui rimane quello dell’accessibilità dei dati, e infatti non sarà possibile caricare da Radar su You Tube un video girato PROPRIO da Radar. Peccato.

HTC Radar
HTC Radar

La home screen piena di piastrellone si aggiunge all’elenco dei programmi disponibili, com’era già per il vecchio Windows Phone. Questo nuovo smartphone di HTC è una scheggia, e il merito è del processore da 1 GHz che si integra alla perfezione con gli 8 gb interni e i 512 mb di RAM. Non abbiamo mai delay, se non in rarissimi casi.

HTC Radar
HTC Radar

Bene la parte telefonica, che offre una ricezione superiore alla media e anche un audio di tutto rispetto. Dalla capsula interna siamo sempre percepiti con semplicità, e noi stesso non facciamo mai fatica a comprendere nitidamente l’interlocutore. Il vivavoce ha un volume più che sufficiente.

HTC Radar
HTC Radar

La messaggistica ha un client e-mail pressoché perfetto, che contempla i messaggi in HTML, il pinch to zoom e la possibilità di impostare le cartelle IMAP. L’unico imprevisto deriva dalla tastiera, che qualche volta si perde una lettera o due di quelle che digitiamo. Poco male.

HTC Radar
HTC Radar

Il browser web, che poi è Internet Explorer, ha prestazioni davvero interessanti per velocità di rendering e fluidità del pinch to zoom. Manca anche qui il supporto a Flash Player, ma non ne sentiamo spesso la mancanza.

HTC Radar
HTC Radar

Per quanto riguarda le applicazioni, da segnalare che oltre a un MarketPlace in netta crescita c’è anche qualche programmino di HTC, che va a completare il parco funzioni a nostra disposizione.

HTC Radar
HTC Radar

La multimedialità si presenta con una fotocamera da 5.0 megapixel capace di regalare emozioni, sia in panoramico sia in macro, e sia soprattutto in notturna, quando il flash da bella mostra di sè fornendo una potenza inattesa.

HTC Radar
HTC Radar

I video si girano in HD a 720p. C’è il fuoco continuo, manca invece lo zoom digitale. Bene, infine, la presenza tra le funzioni del client DLNA, con il lato musicale che si distribuisce tra radio FM e lettore mp3, il tutto condito dalle potenzialità del Dolby.

HTC Radar
HTC Radar

In definitiva, quindi, un Windows Phone rinnovato che mostra buona potenza, e che in fondo ha un prezzo abbordabile per gli amanti del genere.

Immagini HTC Radar

Tutte

Dati tecnici

Tipo di sim card supportata Plug in
Supporta dual sim
Capacità (mAh) 1520
Tipo di batteria Litio
Ricarica wireless
RAM
Memoria interna 8 GB
Memoria esterna microSD
Chipset
Reti supportate GPRS,EDGE,UMTS,HSUPA
Schermo pieghevole
Diagonale 3,8"
Sistema Operativo Windows Phone 7.5 (Mango)
NFC
HDMI
Infrarossi
WiFi WiFi 4
USB Micro USB v2.0
Bluetooth

Foto e video

Risoluzione massima
* specifiche per sensore
Raw
Flash Doppio LED
Risoluzione massima
Stabilizzatore
Massima risoluzione video 720p
Risoluzione massima foto
* specifiche per sensore

Sensori

Sblocco con riconoscimento facciale
Impronta digitale
Riconoscimento iride