All’inizio del 2019, Xiaomi ha presentato un prototipo di smartphone foldable con doppia piegatura. Sebbene la società debba ancora lanciare uno smartphone pieghevole, nel corso degli anni ha brevettato diverse soluzioni a riguardo. Secondo LetsGoDigital, l’ultimo brevetto di Xiaomi depositato presso la CNIPA (China National Intellectual Property Administration) rivelerebbe una versione unica nel suo genere.

Xiaomi: nuovo brevetto per il suo foldable

Xiaomi ha depositato il brevetto nell’aprile del 2020 ma è stato approvato solo in queste ore. La documentazione descrive chiaramente il telefono dotato di display pieghevole e sembrerebbe avere un aspetto simile al Samsung Galaxy Fold 2 lanciato anch’esso recentemente. Per il display esterno, l’azienda ha aggiunto un meccanismo di scorrimento per nascondere la capsula auricolare e le fotocamere anteriori. Tuttavia, questa non è la prima volta che Xiaomi utilizza uno slider su un suo smartphone.

Xiaomi: brevetto smartphone pieghevole

Il Mi MIX3 lanciato nel 2018 è dotato infatti di un cursore magnetico in grado di offrire un’esperienza di visione straordinaria grazie alla presenza di uno schermo intero che va, anche in questo caso, a nascondere le fotocamere, l’auricolare e gli altri sensori dietro al display. In questo nuovo brevetto, l’azienda utilizza lo stesso cursore magnetico per il display secondario posto all’esterno.

Con il Galaxy Fold 2, Samsung ha inserito un display completamente privo di cornici. Mentre frontalmente, la fotocamera è alloggiata in un foro posto lateralmente al display frontale. Resta ora da capire se la società lancerà realmente uno smartphone pieghevole con questo design. Parlando degli altri aspetti relativi al design, sul retro troverebbe spazio una fotocamera rettangolare composta da quattro sensori, simile a quella vista sul Mi 10 Ultra.

Xiaomi: brevetto smartphone pieghevole

Dietro al display scorrevole troverebbero spazio due fotocamere frontali. Gli utenti potrebbero così scorrere verso il basso il display per acquisire selfie o effettuare le videochiamate. Sia il pulsante di accensione che il bilanciere del volume si trovano sul bordo destro del dispositivo. Sul bordo inferiore, è presente una porta USB-C ed un altoparlante. Secondo il brevetto, Xiaomi starebbe anche lavorando ad altri due modelli di device pieghevoli. Ad ogni modo, quello che sarà commercializzato per primo potrebbe essere contraddistinto da un prezzo decisamente inferiore a quello proposto dalla concorrenza.

Ad oggi, Xiaomi non ha rilasciato alcuna notizia ufficiale sulla possibile data di lancio del suo primo smartphone pieghevole. Tuttavia, le indiscrezioni provenienti dalla Cina suggeriscono che potrebbe arrivare nella prima metà del 2021.

Fonte:ANDROIDHEADLINES.COM