Xiaomi si sta preparando a lanciare la sua nuova serie di midrange Redmi Note 10. Sappiamo che questa line-up farà il suo debutto il 4 marzo in India e nei mercati internazionali. Bisogna ammettere però che l’azienda sta creando clamore e interesse fra gli utenti grazie all’ampio numero di spoiler che sta mettendo in circolazione in rete. Adesso infatti, ha appena svelato che uno dei modelli della gamma disporrà di un sensore fotografico da ben 108 Megapixel.

Redmi Note 10: l’elemento che non ti aspetti

Poiché si tratta di una funzionalità interessante, siamo sicuri che questa feature sarà disponibile soltanto sul modello Pro o sul Pro Max della serie Redmi Note 10 by Xiaomi. È interessante notare che anche Realme ha rivelato che un obiettivo da 108 MP sarà presente sulla sua prossima serie di device mediogamma, Realme 8.

Secondo quanto si apprende, il fantomatico sensore da 108 Mpx sarà – probabilmente – l’HM1 di Samsung, ma attenzione: non sarà l’unico elemento premium della serie Redmi Note 10. Dopo diversi anni, la formazione passerà finalmente alla tecnologia AMOLED.

L’anno scorso, il marchio ha portato sul mercato i telefoni con pannelli LCD IPS con una frequenza di aggiornamento di 60Hz. In appena un paio di mesi, questi schermi sono diventati obsoleti. Anche POCO ha rilasciato uno smartphone con una frequenza di aggiornamento di 120Hz. Si spera che la serie Redmi Note 10 di Xiaomi abbia anche unità dall’elevato refresh rate.

È interessante notare che un tipster suggerisce che il modello vanilla presenterà un display AMOLED. Quindi, ci aspettiamo lo stesso trattamento anche sulla variante Note 10 Pro. Inoltre, la variante premium sarà probabilmente uno smartphone abilitato alle reti 5G. Secondo le indiscrezioni, avrà un chipset Snapdragon 768G, ma non ci sono conferme a riguardo. Onestamente crediamo che il suddetto chipset sia un po’ troppo potente per un device di fascia media come il Note 10 Pro.

Siamo nel 2021 e lo Snapdragon 765G è ancora considerato un SoC “premium di fascia media” equipaggiato su telefoni costosi. Non pensiamo che il Redmi Note 10 Pro, orientato alla fascia mediobassa del mercato, possa avere un simile chipset, ma tutto è da vedere. Ad ogni modo, abbiamo ancora un paio di giorni prima del lancio della serie Redmi Note 10 di Xiaomi. Ci aspettiamo che ulteriori dettagli continuino ad arrivare nei prossimi giorni.

Fonte:Twitter Redmi India