Stando a quanto emerge sul Web, sembra che il nuovo Xiaomi Mi Mix Alpha non verrà rilasciato con a bordo il processore Snapdragon 865 di casa Qualcomm. A dar la notizia è il vicedirettore generale del marketing dell’azienda, Xiao Zang, con un post sintetico – quanto concreto – su Weibo, il social di microblogging cinese.

Xiaomi Mi Mix Alpha: processore top di gamma 2019

Il VP marketing Xiaomi ha condiviso questa news sul portale social di Weibo poiché, in questi giorni, diverse fonti straniere davano per certo l’arrivo di una variante del Mi Mix Alpha con a bordo il SoC di nuova generazione.

Se non ne abbiamo riportato noi la notizia in primis, abbiamo ipotizzato che le diverse fonti non fossero così affidabili, e che si stesse parlando di leak ed indiscrezioni… “campate in aria”. Di fatto, circa il nuovo Mi Mix Alpha circolano diversi rumor, uno più creativo dell’altro; un po’ per la natura futuristica del progetto, un po’ perché – dopo circa un anno – il device ancora non viene distribuito sul mercato, le fantasie dei fan tendono ad essere leggermente esagerate.

Per chi non ricordasse, lo smartphone è stanno annunciato come “concept” dalla stessa azienda nel mese di ottobre scorso ed è stato in grado di lasciare tutti di stucco per via del suo display… a 360°. L’unica parte priva di schermo è presente sul profilo posteriore, in una piccola striscia avente all’interno il modulo fotografico con flash LED.

Nonostante Xiaomi avesse dichiarato di non voler effettuare una produzione di massa del dispositivo, esso vedrà comunque la luce sul mercato “in serie”. Il problema tuttavia, appare evidente. Quando arriverà in commercio, considerato che i mesi passano e l’hardware all’interno inizia a diventare vecchio? Il rischio di creare tanta aspettativa per un prodotto “nato vecchio” al momento della distribuzione c’è. Giusto per citare due esempi simili: Motorola Razr e Surface Duo di Microsoft.

A ciò si sommerà anche il prezzo del telefono: 19.999 CNY (al cambio, 2815 $) sono davvero tanti. Il costo incredibilmente elevato pone il device fuori dalla portata della stragrande maggioranza di persone.

All’interno lo smartphone godrà di un processore Snapdragon 855+ (il top di gamma dello scorso anno), Android 10, molta RAM, tanto storage, una skin MIUI a personalizzazione del tutto, una fotocamera principale da 108 Megapixel con altre lenti minori, il display immersivo 360 OLED ma con refresh rate a “soli” 60 Hz. Infine, la batteria all’interno dovrebbe esser da 4050 mAh con supporto alla ricarica cablata (esclusa la wireless) da 40 W.

Fonte:AndroidHeadlines