Apparso nelle mani di Lei Jun, l’imprenditore cinese noto per aver fondato Xiaomi, il Mi MIX Alpha, il device che ha sorpreso tutti alla fine di settembre, quando è stato mostrato in anteprima, per via del suo design quasi impossibile, caratterizzato da uno schermo capace di avvolgere il terminale quasi completamente, se non fosse per una piccola area nella parte posteriore che ospita la fotocamera da ben 108 MP.

Xiaomi Mi Mix Alpha in Spagna

Il CEO di Xiaomi si è presentato ad un incontro a Madrid con alcuni Mi Fan con il nuovo gioiellino del produttore cinese dando modo ai presenti di ammirarlo ed osservarlo da vicino, concentrandosi in particolare sugli aspetti che lo rendono particolarmente complesso da produrre, tanto da far salire il suo prezzo di vendita fino alla cifra di 2.600 euro.

Lo Xiaomi Mi MIX Alpha è atteso sul mercato cinese entro la fine dell’anno. Lei Jun ha riferito che Xiaomi ha in programma di iniziare la produzione su piccola scala a dicembre, nonostante ci siano ancora alcuni problemi ancora da risolvere. Tra questi c’è principalmente la difficoltà di progettare e assemblare un terminale con uno schermo che occupa praticamente l’intera superficie.

Tra i nodi più controversi di device come questi ci sono i problemi di riparazione. Questo è sicuramente uno degli aspetti su cui Xiaomi dovrà lavorare di più perché, in caso di rottura di un qualsiasi componente dello Xiaomi Mi MIX Alpha sarà necessaria la rimozione dell’intero schermo. Senza contare che uno schermo presente su una superficie così ampia rende certamente questo device un prodotto estremamente fragile e soggetto a rotture.

In ogni caso va tenuto conto che il Mi MIX Alpha è uno smartphone di nicchia, che verrà prodotto solo in poche unità e, probabilmente, non arriverà neanche su tutti i mercati.

Fonte:Gizchina