Tra i primi brand ad aprire ufficiosamente il Mobile World Congress 2019 v’è Xiaomi. Le danze si aprono quindi al Palau de Congressos de Catalunya: forte la curiosità per i nuovi lanci del gruppo cinese, con folta presenza per quello che è il primo degli eventi previsti in questa vigilia di MWC19. Si tratta della prima volta in cui Xiaomi porta un lancio di prodotto al MWC, peraltro: un passo in avanti verso la conquista del mercato occidentale, presentandosi con le novità previste per questa stagione 2019.

Quattro gli elementi affrontati in modo particolare da Xiaomi durante la propria presentazione:

Xiaomi

Xiaomi Mi 9

Mentre l’evento ha corso, già si susseguono le segnalazioni degli appassionati: su Amazon è già disponibile in prenotazione il nuovo Xiaomi Mi 9, del quale si sa praticamente tutto, ma che di fatto ancora non è stato svelato. Il prezzo di lancio è pari a 449,90 euro (6GB di RAM e 64GB di memoria interna). Il prezzo sale a 499 euro per la versione con 6GB di RAM e 128GB di storage.

Xiaomi ha effettivamente ufficializzato tanto il device quanto la possibilità della prenotazione immediata su Amazon Italia. Pochi minuti dopo tale annuncio, però, il prodotto “scompare” da Amazon in quanto “attualmente non disponibile”: non è chiaro se il problema possa essere temporaneo.

Xiaomi Mi 9, scheda tecnica

Le caratteristiche del dispositivo sono confermate rispetto a quanto si sapeva alla vigilia:

  • Tripla fotocamera Ultra High-resolution a 48+16+12 MP con AI. Obiettivo ultra grandangolare da 117°
  • Qualcomm Snapdragon 855 Octa-core. Processore a 7nm potenziato con AI
  • Ricarica wireless veloce a 20W, ricarica veloce certificata TÜV Rheinland
  • Sblocco con lettura impronte digitali a schermo e riconoscimento facciale; display AMOLED da 6.39″, FHD+ (2340×1080), contrasto 60000:1; Corning Gorilla Glass 6

Xiaomi Mi 9

Durante la presentazione si fa riferimento particolare al comparto fotografico del dispositivo, già premiato dai test DxOMark e punto di forza del device grazie ai 48MP del sensore principale.

Xiaomi e 5G

Xiaomi è pronta al 5G: la nuova connettività sarà declinata sulle varie realtà del gruppo, passando quindi tanto per il mobile quanto per tutta la dimensione IoT. “Tutto sarà collegato e in tempo reale“, consentendo quindi connessioni tanto tra le persone, quanto tra device, quanto tra persone e strumenti: secondo Xiaomi il 5G si svilupperà pertanto in una realtà multidimensionale che potrà cambiare la vita delle persone attraverso tutta una serie di nuovi device. E il gruppo intende esserci.

Xiaomi Mi MIX 3 5G

Tra gli annunci del giorno compare altresì il nuovo Xiaomi Mi MIX 3 5G, il primo a portare la nuova connettività nell’offerta del gruppo. Per l’occasione dal palcoscenico di Barcellona ha luogo la prima chiamata 5G internazionale mai effettuata in pubblico da Xiaomi. L’evoluzione del Mi MIX 3 è pertanto effettiva tramite la semplice evoluzione sul 5G, ma con un prezzo in linea con la filosofia Xiaomi: il Mi MIX 3 5G è dunque disponibile a 559 euro.

Quando sarà disponibile? Nessuna data ufficiale, ma Xiaomi si limita ad un “molto, molto presto: entro maggio“.

Xiaomi Mi MIX 3 5G

Xiaomi Smart Bulb

La presentazione Xiaomi si chiude con la nuova Xiaomi Smart Bulb, lampadina intelligente disponibile in Europa ad appena 19,9 euro (contro un prezzo medio di mercato che porta la concorrenza in una fascia di prezzo tra 40 e 50 euro). “Vogliamo che i nostri prodotti possano essere accessibili a chiunque, a prescindere dal reddito”: la filosofia è pertanto confermata e, benché le specifiche si alzino anno dopo anno, Xiaomi intende tentare di tener fede al proprio credo.

La prima verifica di mercato è dietro l’angolo: il Mi 9 è un flagship che andrà a sfidare i colossi del comparto.

Xiaomi Mi 9, la diretta da Barcellona

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum