Il nuovo Xiaomi Mi 10 Ultra batte il campione Huawei P40 Pro sul versante fotografico: con un punteggio di 130 ricevuto nei test di DxOMark il nuovo flagship della compagnia cinese si conferma come il miglior cameraphone attualmente in commercio.

Xiaomi Mi 10 Ultra batte Huawei P40 Pro

Pochi giorni fa, durante l’evento di festeggiamento dei dieci anni di attività, Xiaomi ha annunciato il suo smartphone più potente del 2020: il Mi 10 Ultra. Come suggerisce il nome stesso, il telefono mira a sfidare apertamente i principali flagship del mercato come Huawei P40 Pro/Pro Plus e Samsung Galaxy S20 Ultra e Note20 Ultra. Con i classici test sulla bontà dei sensori fotografici il sito di DxOMark ha incoronato il telefono appena presentato come il telefono con il miglior comparto imaging al mondo.

Ricordiamo quelle che sono le specifiche tecniche del modulo fotografico di Xiaomi Mi 10 Ultra:

  • sensore da 48 megapixel Quad Bayer da 1/1,32 pollici con apertura f/1.85, PDAF e OIS;
  • teleobiettivo da 12 megapixel da 1/2,56 pollici con apertura f/2.9, AF a doppio pixel (2x ottico);
  • teleobiettivo da 48 megapixel Quad Bayer da 1/2 pollice con apertura f/4.1, PDAF e OIS (5x ottico);
  • sensore ultra-wide da 20 Megapixel da 1/2,8 pollici e apertura f/2.2 con PDAF;
  • doppio flash LED.

Prima di procedere con l’analisi testuale, vi lasciamo anche la recensione video di DxOMark, qualora voleste un approfondimento più dettagliato.

Xiaomi Mi 10 Ultra: 142 su DxOMark per le foto

Partendo dalla disamina del fronte fotografico, segnaliamo che i test condotti da DxOMark hanno rivelato che il Mi 10 Ultra riproduce fedelmente i colori naturali con una naturalezza incredibile. Anche l’esposizione è ottima e le immagini si presentano nitide e, se ingrandite, mostrano numerosi dettagli.

Il flagship Xiaomi ottiene i punteggi più alti in tutte le categorie, battendo l’ex campione in carica, il Huawei P40 Pro. Il telefono ha ottenuto il miglior punteggio anche nelle foto con bokeh attivo, con uno scontorno quasi perfetto. Il software riconosce infatti anche le ciocche dei capelli, sfocando con più precisione lo sfondo in presenza di elementi frastagliati. In più c’è da notare che la profondità di campo è notevole, in modo da risaltar ancor di più i soggetti in primo piano. La grandangolare poi ha il campo visivo più ampio di tutti e distorce il giusto non rovinando la foto con rumore video sui bordi della foto. In notturna, infine, Mi 10 Ultra mantiene nitide le foto, senza rumore significativo e con dettagli al top.

E sul fronte dei video, Xiaomi Mi 10 Ultra come si comporta?

Nell’ambito video, Xiaomi Mi 10 Ultra registra un punteggio di 106. Anche qui si conferma al vertice della categoria. Il telefono cattura video al top in 4K a 60 fps, ma può spingersi anche in 8K 4320p a 30 fps. Secondo DxOMark, il dispositivo registra clip con una buona gamma dinamica, colori eccellenti, autofocus rapido e OIS efficace.

Non c’è che dire: Xiaomi ha progressivamente effettuato una scalata negli anni per perfezionare il comparto fotografico dei suoi prodotti arrivando finalmente a conquistare il podio con un suo device. Gli enormi (e ingenti) sforzi della compagnia a tale scopo sono stati ripagati.

Fonte:YouTube DxOMark