Sempre in prima linea per quanto riguarda le novità in ambito mobile, Xiaomi è stata la prima azienda a lanciare uno smartphone con una fotocamera da 48 MP, montata sul device della controllata, il Redmi Note 7, al quale poi ha fatto seguito il Redmi Note 8 Pro che aumentava i pixel della fotocamera a ben 64 MP. Un’evoluzione che ora sembra quasi da poco rispetto ai 108 MP montati poi sui Mi Mix Alpha e sui Mi Note 10.

Ora, secondo un noto leakster, Xiaomi starebbe lavorando ad un nuovo smartphone che introdurrebbe un sensore fotografico addirittura da 144 MP, alimentando così la tendenza delineata anche da altri produttori di smartphone, sempre più orientati a rendere i device mobile dei veri e propri camera phone. Come Xiaomi, anche Samsung ha ad esempio ha proposto un device, il Galaxy S20 Ultra 5G, dotato di sensore ISOCELL Bright HM1 da 108 Megapixel, tanto per fare un esempio.

Xiaomi Mi con sensore da 144 MP

Come sappiamo, Xiaomi sta collaborando proprio con Samsung per portare sui propri device fotocamere con un incredibile quantitativo di megapixel ricorrendo ad un modulo fotografico con sensore da 1 pollice e tecnologia Nonacell, una versione migliorata di quella Tetracell attuale.

La notizia di oggi non sorprende troppo, dunque, rendendo praticamente certo che vedremo questo sensore da 144 MP su una delle prossime generazioni di top di gamma della serie Mi, ma quale? Il tipster suggerisce la possibilità che Xiaomi scelga i prossimi Mi CC10 Pro o Mi 10S Pro per questo salto di qualità, ma per ora è troppo presto per individuare lo smartphone esatto che monterà un tale sensore.

Attualmente Xiaomi sembra essere l’unica azienda al mondo a lavorare su un progetto del genere. C’è anche da dire che non tutti i produttori di smartphone e camera phone ritengono che dotare i device di un maggior numero di pixel porti sempre a ottenere come risultato una migliore qualità delle foto scattate, ritenendo invece più importante la dimensione dei pixel stessi.

Le migliori offerte di oggi per Xiaomi Mi Note 10: tutti i prezzi

Fonte:Twitter