In queste ore sono approdate in rete le prime immagini ufficiali del nuovo Black Shark 4, il nuovo smartphone da gioco di casa Xiaomi. Il dispositivo è apparso sul TENAA e reca con sé il numero di modello PSR-A0; tutti i leaks emersi finora ci fanno pensare che questo potrebbe essere un dispositivo economico dal costo super contenuto.

Black Shark 4 non sarà come ve lo aspettavate

Sappiamo che i terminali facenti parte della line-up Black Shark 4 saranno ben due; sono emersi in rete i prodotti aventi i numeri di modello KSR-A0 e PSR-A0. Segnaliamo che tali gadget sono stati avvistati anche all’interno del Google Play Console. Ora, l’iterazione standard ha ricevuto l’approvazione da parte dell’autorità cinese TENAA. L’elenco non ha però fornito informazioni in merito alle specifiche tecniche del telefono, anche se, dalle immagini condivise, si ipotizza che possa avere un costo super contenuto. Ci troveremmo di fronte al primo gaming-phone low-budget al mondo.

Ricordiamo che i telefoni Black Shark lanciati in passato hanno una back cover incentrata sul gaming. Tuttavia, il design posteriore della PSR-A0 si discosta da quello visto sui modelli precedenti, in quanto pare essere semplice ed elegante. Oseremmo dire… anche un po’ banale. La parte superiore del pannello mostra una configurazione della fotocamera orizzontale con tre lenti ed un flash LED. Sul frame laterale ci sarebbero i pulsanti per l’attivazione rapida del Game Center e il fingerprint fisico. Il bilanciere del volume invece, sarebbe sul lato sinistro dello smartphone.

Sul frontale invece, lo schermo sembra essere un’unità piatta con un ritaglio per la selfiecam inserito al centro del pannello. Precedentemente, i vecchi modelli erano tutti dotati di unità AMOLED e di fingerprint under-display. Adesso però, pare che questa nuova iterazione possa godere di un LCD, ben più economico e “meno premium” dell’altra tipologia di display.

In termini di specifiche, l’elenco di Google Play Console del dispositivo ha rivelato che questo prodotto potrebbe essere alimentato dallo Snapdragon 865 e da 12 GB di RAM. Si avvierebbe con il sistema operativo Android 11. Si consiglia di attendere nuovi report più recenti per conoscere le altre specifiche e il nome definitivo del prodotto. Vi invitiamo, inoltre, a prendere il tutto “con un pizzico di sale“.

Fonte:TENAA