Al Moscone Center di San Francisco è arrivato quel giorno: stasera alle ore 19 italiane Apple discuterà del suo ecosistema software e delle novità previste per il 2015, da iOS 9 a iTunes. Ci si aspetta che la dirigenza di Cupertino annunci anche il suo servizio di musica in streaming, che sarà certamente legato a iTunes. L’amministratore delegato di Sony Music, Doug Morris, si è inoltre lasciato scappare la conferma ufficiosa, dichiarando, nel corso di un'intervista, che ciò che Apple ha in mente sarà "un'onda anomala che solleverà tutte le barche" e che sarà "l'inizio di un grande momento" per l'industria musicale.

Logo WWDC 2015
Logo WWDC 2015

Tale servizio potrebbe persino arrivare su Android, il che sarebbe un momento storico nel mercato mobile considerato quanto Apple tenga stretto a sé il suo software. Il servizio di streaming sarà legato a un abbonamento mensile, che dovrebbe costare 10 dollari e offrire l'ascolto illimitato di musica.

iOS 9, comunque, sarà il protagonista principale parlando di smartphone e tablet. La nuova versione dovrebbe introdurre alcune attese funzionalità, come il multitasking a schermo condiviso, già disponibile su Android da molto tempo, l'introduzione dei mezzi pubblici nell'app Mappe e di Proactive, ossia un servizio simile a Google Now che anticipa le richieste dell'utente a seconda di quali appuntamenti sono fissati sul calendario o il luogo in cui si trova.

iOS 9 potrebbe anche essere una delle versioni con meno novità della storia. Questo perché Apple si è soffermata ampiamente a migliorare l'esperienza generale e la stabilità sui dispositivi meno recenti, cercando di evitare i problemi che hanno coinvolto il lancio di iOS 8.

Anche Apple Watch sarà incluso, ovviamente. Nello specifico Apple svelerà un kit di sviluppo con supporto nativo, che permetterà agli sviluppatori di realizzare le app direttamente sullo smartwatch. Sino ad ora, le app dell'Apple Watch vengono eseguite su iPhone e poi reindirizzate allo schermo del Watch. Ciò dovrebbe garantire più possibilità agli sviluppatori e, conseguentemente, agli utenti.

Inoltre, Apple rilancerà la sua nuova font, San Francisco. Si tratta di un nuovo tipo di carattere che sarà usato in ogni software, da iOS a OS X, dopo aver debuttato su Apple Watch. Coloro che parteciperanno in loco all'evento hanno ricevuto una felpa con il logo dell'evento vergato proprio con la nuova font.

Le felpe del WWDC 2015
Le felpe del WWDC 2015

L'evento potrà essere seguito in streaming solamente se si ha un dispositivo che supporta Safari, quindi iOS o OS X. Seguendo le indicazioni del sito ufficiale, lo streaming "richiede Safari 6.0.5 o superiore su OS X 10.8.5 o superiore; Safari su iOS 6.0 o superiore. Lo streaming via Apple TV richiede una Apple TV di seconda o terza generazione con versione del software 6.2 o superiore".

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum