Wind e l’operatore elettrico greco
Public Power Corporation hanno annunciato la nascita di Evergy, una joint venture
per per offrire servizi di telecomunicazione su banda larga a livello nazionale
in Grecia. La nuova azienda realizzerà una super highway di ultima generazione
in fibra ottica sfruttando le infrastrutture già esistenti degli elettrodotti
di PPC sull’intero territorio nazionale e potrà quindi contare, a termine dei
lavori, su un backbone di oltre 2.000 km di cavo in fibra ottica e oltre 400
km di anelli urbani (Metropolitan Area Network) in 23 città greche.

I distretti dell’ Attika e di Thessalonika
sono prioritari nel calendario di marcia della nuova azienda, grazie all’alta
concentrazione del mercato di rete fissa (circa l’80% delle linee) e della clientela
(oltre il 50% della popolazione e l’80% delle imprese sono infatti localizzate
nelle due regioni). L’investimento, interamente destinato alla creazione di
infrastrutture di rete e alla realizzazione di servizi a valore aggiunto innovativi,
è di 839 milioni di Euro per il periodo 2001-2011, di cui una prima tranche
del valore di 355 milioni Euro sarà impegnata nei primi 5 anni.

Il break even del nuovo operatore sarà raggiunto
entro i primi tre anni dall’avvio commerciale e a fine decennio si prevede avrà
700 dipendenti per un bacino di circa 1.500.000 clienti di rete fissa e 500.000
abbonati Internet. L’offerta di Evergy è destinata sia ai clienti azienda sia
ai clienti residenziali e conta di acquisire importanti quote di mercato, rispettivamente
del 18% e del 14% entro il 2006, posizionandosi come il secondo operatore di
telefonia fissa del paese. L’azienda conta di aggredire il mercato differenziandosi
per innovazione, trasparenza dei prezzi, qualità e convergenza dei servizi.