Come già annunciato nelle settimane scorse, è arrivata la firma della cessione di Wind al gruppo Weather Investments guidato dall’imprenditore egiziano Naguib Sawiris. Entro l’estate ENEL cederà il 67,25% della società di telefonia mobile e nel corso del primo semestre 2006 cederà la quota rimanente. ENEL, tuttavia, resterà nel campo delle telecomunicazioni acquistando subito il 5% di Weather Investments, per arrivare al 27% l’anno prossimo. Una mossa strategica molto importante, anche in virtù del fatto che in Weather confluirà il 50% di Orascom, operatore telefonico già consolidato nell’area mediorientale-asiatica. ENEL rimarrà, quindi, all’interno di quello che sembra destinato a diventare un grande operatore dell’area mediterranea e mediorientale con sede, stando alle indiscrezioni, proprio negli uffici romani di Wind.