Da due giorni è entrata in vigore la privacy policy aggiornata di WhatsApp, un cambiamento radicale che permetterà all'azienda di condividere i dati dell'utente con gli altri servizi di Facebook. Per gli utenti che non hanno accettato le nuove regole, sappiate che il software bloccherà le funzioni principali.

WhatsApp: non funzionerà più per molti di voi

Secondo i dati disponibili, dal 15 maggio verranno bloccate le chiamate in uscita e i messaggi degli utenti che non hanno confermato il proprio accordo con la nuova policy sulla privacy. Tuttavia, potranno comunque rispondere ai messaggi e ricevere chiamate. Successivamente, il servizio bloccherà completamente la possibilità di inviare e ricevere messaggi ed effettuare chiamate, disabilitando anche le notifiche. Gli sviluppatori notano che le restrizioni avverranno gradualmente nell'arco di diverse settimane.

Nelle ultime settimane abbiamo visualizzato una notifica in WhatsApp che fornisce ulteriori informazioni sull'aggiornamento“, ha affermato la società in una nota. “Dopo aver concesso a tutti il ​​tempo di rivedere, continuiamo a ricordare a coloro che non hanno avuto la possibilità di farlo di rivedere e accettare. Dopo un periodo di diverse settimane, il promemoria che le persone ricevono alla fine diventerà persistente.

Come “remind me“, nel gennaio di quest'anno, WhatsApp ha annunciato la sua intenzione di aggiornare la sua politica sulla privacy. In conformità con le nuove regole, sarà consentito lo scambio di dati degli utenti di messenger con tutti i servizi di proprietà di Facebook. Questo annuncio è stato seguito da reazioni negative degli utenti che hanno portato la piattaforma a posticipare al 15 maggio la data dell'entrata in vigore delle nuove regole.

Un portavoce dell'azienda ha così riferito a Wired in un comunicato:

Abbiamo trascorso gli ultimi mesi a comunicare direttamente con gli utenti in merito al nostro aggiornamento. La maggior parte delle persone ha già accettato l'aggiornamento; e per tutti coloro che non lo hanno fatto, non elimineremo il loro account il 15 maggio; e daremo loro molte opportunità di rivedere l'aggiornamento in futuro. Sappiamo che WhatsApp è un'ancora di salvezza per molte persone in tutto il mondo. Gli utenti fanno affidamento su WhatsApp più che mai in questo momento e vogliamo che continui così.

Fonte:Wired