Vivo ha appena annunciato un nuovo sensore per fotocamere mobili in arrivo sul mercato il prossimo anno. Sicuramente, oggi la tendenza di ogni OEM è quella di creare dei prodotti interessanti sul versante fotografico, con moduli innovativi, capacità incredibili che, soltanto fino a pochi anni fa, sembravano pura fantascienza. Fra questi produttori, troviamo Vivo, che ha recentemente introdotto un nuovo livello di OIS ottica nel suo flagship X50 Pro; oggi, la compagnia cinese si è spinta oltre, annunciando al mondo l’arrivo di un sensore per fotocamera proprietario.

Vivo: il sensore potrebbe battere la concorrenza

L’azienda ha preferito non addentrarsi nei tecnicismi e nelle complessità del sensore e si è limitata ad una storia generalizzata a riguardo. Sappiamo che il nuovo componente “by Vivo” ha una struttura in pixel RGBW che consente di catturare fino al 160% di luce in più rispetto ai sensori convenzionali. In teoria, la fotocamera dovrebbe essere una delle migliori sul mercato in tutte le condizioni di luce, ma dovrebbe essere in grado di essere “perfetta” quando si scatta in condizioni di scarsa illuminazione le ambientale.

Vivo afferma di non aver utilizzato gli sviluppi di nessuno; il risultato ottenuto è infatti il frutto di lavoro dei suoi ingegneri. La società ha reinventato il sensore della fotocamera da zero e – almeno sulla carta – il suo modulo sembra superare tutte le soluzioni adottate dagli altri brand. Sarà possibile verificare il comunicato di Vivo solo nella seconda metà del 2021, quando l’azienda rilascerà il primo smartphone avente il nuovo sensore.

A ciò si somma anche il brevetto, da poco trapelato, che mostra una fotocamera con zoom periscopico e appartenente a Vivo Mobile Communications e pubblicato presso il CNIPA (China National Intellectual Property Administration il 24 aprile scorso. La sua approvazione invece, risale al 28 agosto e, come sempre, LetsGoDigital è stato il primo portale ad entrare in possesso dei dettagli del nuovo brevetto.

Secondo gli schizzi, questo smartphone ideato da Vivo dovrebbe presentare uno schermo piatto con cornici minime e un ritaglio nell’angolo sinistro del pannello per la doppia camera anteriore.

Sul frame destro invece, si notano tre pulsanti (due per il bilanciere del volume e uno per l’accensione e spegnimento del device). In basso, vano SIM e porta USB C. Sul retro si nota un design bicolore; la separazione delle tinte avviene al centro, mentre nella parte superiore si trova un blocco per la fotocamera principale avente quattro sensori incastonati in un modulo circolare.

‌Le ottiche a bordo dovrebbero essere: una principale, una ultrawide, una sconosciuta ed una periscopica; di fatto, il layout assomiglia a quello di Vivo Nex 3/Nex 3S; è probabile quindi, che la compagnia decida di utilizzare questo design brevettato con un futuro Nex 4.

Fonte:MyDrivers