Google+ sarà gradualmente scomposto nelle sue parti: le indiscrezioni indicano che componenti come il feed delle notizie e la sezione Foto verranno presto distribuite come applicazioni e servizi indipendenti a causa del poco successo del social network nel suo complesso. Per l’occasione, Google intende anche revisionare l’aspetto e le funzionalità di queste app e grazie ad Android Police, che ha potuto dare uno sguardo a una versione avanzata del servizio, conosciamo un po’ di più la nuova app Foto che potrebbe essere lanciata all’evento Google I/O di questa settimana.

La nuova app Foto (fonte: Android Police)
La nuova app Foto (fonte: Android Police)

Tra le principali novità c’è un’interfaccia più pulita il cui elenco di foto può essere organizzato in griglie oppure per giorno o mese, importando alcune delle modalità di visualizzazione che chi usa Google+ già conosce. "Auto Awesome" cambierà nome e diventerà "Assistant", ossia un metodo automatico per creare album e video mix, ma la versione dell’app Foto sarà più interattiva rispetto a quella di Google+. Ciò significa che l’utente potrà creare album personalizzati, chiamati Storie, che saranno il collage di foto, video o animazioni. È stato introdotto anche un metodo di selezione multipla più rapido, che simula quanto avviene su PC quanto trasciniamo il mouse per selezionare più file in una volta sola.

La nuova app Foto (fonte: Android Police)
La nuova app Foto (fonte: Android Police)

Anche la condivisione è stata rivista in modo che sia più veloce ma anche più sicura dal punto di vista della privacy dell’utente. Quando si seleziona una o più foto da condividere il sistema crea automaticamente un link all’album, che può essere pubblicato sui social network oppure inviato via SMS o email. Dalle impostazioni dell’app si può fare in modo che coloro che visualizzano le foto non abbiano accesso ai metadati della foto (dov’è stata scattata, quando ecc); inoltre, queste foto non saranno caricate su altri servizi evitando così di lasciare tracce per la rete.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum