TikTok è un social semplice, immediato da utilizzare e permette a chiunque voglia di esprimere la propria cretività semplicemente utilizzando la fotocamera dello smartphone: la ricetta perfetta perché una piattaforma diventi rapidamente popolare. Una serie di slide destinate ad investitori pubblicitari ha permesso di scoprire diverse informazioni sull’utilizzo di TikTok in Italia, Germania, Francia, Spagna ed Inghilterra.

Mezz’ora al giorno di TikTok in Italia

I dati sono stati pubblicati da Digiday, che afferma di aver ricevuto le slide da un’importante agenzia pubblicitaria europea. Secondo i numeri, aggiornati a novembre 2018 e parecchio completi, la Germania e la Francia avrebbero il maggior numero di utenti attivi ogni mese: 4,1 milioni il primo paese e 4 milioni il secondo. Risultati più che positivi anche in Inghilterra, Spagna ed Italia.

Nello specifico, nel nostro paese ci sono 2,7 milioni di utenti attivi ogni mese. Il 65% sono donne mentre il 35% uomini. In totale, gli utenti aprono l’app in media 6 volte al giorno e per un totale di 34 minuti. Ogni mese, la media di visualizzazioni dei contenuti video presenti su TikTok è di circa 3 miliardi.

In totale, i 5 paesi europei elencati nelle slide raccolgono circa 17 milioni di utenti unici al mese. A livello mondiale, sono circa 800 milioni. Report così interessanti hanno permesso all’azienda dietro TikTok, la società cinese Bytedance, di avviare una strategia di ads mirata nelle diverse aree in cui il popolare social è utilizzato.

TikTok ha attiranto anche l’attenzione del colosso cinese Huawei, che quest’anno ha deciso di diventare title sponsor della DoubleTap, la sfida itinerante che attraversa l’italia con diverse tappe ed offre la possibilità a giovani utilizzatori di TikTok (ed anche Instagram) di mostrare il loro talento, esattamente come sono soliti fare sulle piattaforme social. Per celebrare la partnership, nata in occasione dell’arrivo in Italia di Huawei P Smart 2019, chi parteciperà al contest potrà esibirsi nella particolarissima Huawei Challenge. Di cosa si tratta? Scopritelo!

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Digiday