Telecom Italia è arrivata alla definizione
di un protocollo di intesa per la realizzazione di Nautilus, un progetto per
una rete Internet del Mediterraneo di cui si era parlato a dicembre.

Lunga 7 mila chilometri e interalmente realizzata
con connessioni a fibre ottiche, la rete sottomarina ad anello collegherà
i principali paesi del Mediterraneo centro-orientale, Italia, Israele, Grecia,
Turchia, Egitto e Cipro.

Nautilus offrirà agli operatori del settore
connettività internazionale per servizi Internet, voce e dati in un mercato
che ha grandissime possibilità di sviluppo nei prossimi 5 anni.

Secondo i termini dell'intesa Telecom Italia assumerà
il controllo della società Med-1, principale operatore privato nel mercato
delle trasmissioni sottomarine del Mediterraneo dell'Est, passando dall'attuale
23.17% al 51%.