Dopo mesi e mesi di leak sul proprio profilo, il Big Boss di Microsoft è stato protagonista di un video in cui mostra per oltre mezz’ora il nuovo smartphone dual screen appena presentato dall’azienda, Surface Duo.

Surface Duo, uno sguardo in anteprima con Panos Panay

A distanza di pochi giorni dalla presentazione ufficiale l’azienda di Redmond ha pubblicato un video in cui Panos Panay, Chief Product Officer, elenca gli utilizzi del dispositivo nel corso di una lunga presentazione. Eccola.

Si nota come il device funzioni e risponda correttamente a tutte le operazioni, nulla a che vedere con il primo hands-on pubblicato pochi giorni fa da CNET. Per semplificarne la fruizione riassumiamo quelli che sono stati i punti focali all’interno del video.

  • In primo luogo Panay ha svelato alcuni dettagli in merito alla nascita del prodotto;
  • è stato effettuato un focus sulla skin Microsoft basata sul sistema operativo Android con una taskbar ispirata a Windows;
  • le prestazioni risultano essere fluide e la build del software non sembra presentare impuntamenti o lag (siamo però lontani dalla fluidità dei pannelli a 120 Hz e di SoC potenti come SD 865+);
  • le gesture e l’interfaccia si adattano alle modalità di utilizzo (single hand, tablet);
  • vi è una forte integrazione con la suite Office e con tante altre app di brand esterni che sfruttano le peculiarità del pannello dual screen (Amazon Kindle fra tutte).

A condire il tutto il dirompente e frizzante stile con cui Panay rende piacevole la presentazione del prodotto, grazie al suo entusiasmo che da anni porta con sé in azienda. Per chi si fosse scordato, ribadiamo che Surface Duo debutterà negli Stati Uniti il 10 settembre al prezzo di 1.399 dollari.  La distribuzione europea invece avverrà in seconda battuta.

Ad oggi il prodotto è unico nel suo genere. Vicino per concetto ai foldable, ma fa della cerniera un punto di forza e non un elemento disturbante da celare. Purtroppo però non sono mancate le critiche: assenza del modulo NFC e del 5G, una sola fotocamera, spessore e dimensioni ingombranti. Dalla sua però Microsoft ha garantito update costanti e sicuri per ben tre anni.

Fonte:YouTube Microsoft Surface