I nuovi impianti di produzione giapponesi di Sony ora sono in grado di assemblare una console PlayStation ogni 30 secondi, secondo quanto emerge in un rapporto pubblicato da Nikkei Asian Review e successivamente individuato da TweakTown.

Sony: aumentare la produzione di console

Il documento trapelato si concentra in particolare, su quanto lavoro Sony ha svolto nel proprio apparato produttivo nazionale, in quanto l’azienda ha creato una linea di assemblaggio estremamente efficiente e robusta che punta a produrre una PS4 ogni 30 secondi, quindi due console in un minuto.

Con sede a Kisarazu, lo stabilimento vanta un team di ben 32 robot Mitsubishi specializzati, che fanno parte di una catena di montaggio grande 100 piedi. Il nuovo impianto di produzione fa parte di una fabbrica creata in Giappone fin dal 1994, aggiornata e migliorata col tempo; ha sfornato infatti l’hardware di tutte le versioni delle console della casa nipponica.

Ora, lo stabilimento si può affermare esser completamente automatizzato e la struttura consentirebbe solo pochi operatori umani sulla linea produttiva, capaci di supervisionare ed imballare il prodotto finale. In definitiva, sono le macchine che fanno il lavoro pesante, grazie ad un elevato livello ingegneristico di precisione. Ovviamente tale struttura produttiva si presenta come una fabbrica di prim’ordine e l’investimento di Sony andrà sicuramente a beneficio della nuova console next-gen. di fatto, oltre che sperare le soddisfare le aspettative per la domanda di PlayStation 5, il colosso nipponico intende riuscire a garantire una gestione della domanda anche per le PS4 e PS4 Pro attuali.

In totale si prevede che la società giapponese produca non meno di quattro prodotti per il prossimo futuro: PlayStation 5, PlayStation 5 Digital Edition, PlayStation 4, PlayStation 4 Pro. Non saremmo sorpresi nel vedere che Sony in futuro crei un numero maggiori di tali impianti, per far fronte all’aumento della domanda per tutti i suoi articoli.

Fonte:Asia Nikkei Review