Sembra proprio che Sony Ericsson stia lentamente ritrovando l’uscita del tunnel nel quale era piombata all’inizio della sua avventura sul mercato. La joint venture nippo svedese, infatti, ha annunciato che nel terzo trimestre del 2003 finalmente si registreranno i primi profitti. Sony Ericsson farà registrare circa 62 milioni di Euro di profitti, dopo circa due anni di consistenti perdite.

La ragione di questi risultati è da ricercare nella più alta efficienza della logistica distributiva, nelle rinnovate campagne marketing, ma soprattutto nel forte appeal avuto negli utenti da prodotti come l’SO505i, in Giappone, ed il T610 in Europa. Grazie all’arrivo della nuova gamma di terminali, attesa entro la fine del 2003, Sony Ericsson si aspetta di crescere ulteriormente, grazie soprattutto all’arrivo di un consistente numero di modelli di fascia medio-bassa, più facilmente appetibili sul mercato. La quota di mercato della casa nippo svedese dovrebbe assestarsi attorno al 5.5% fino alla fine dell’anno.