Sony abbandona definitivamente anche il mercato giapponese dei PDA; abbandono dovuto al crescente e sempre più avanzato settore della telefonia mobile che con la produzione smartphone e telefoni cellulari di ultima generazione sostituisce o eguaglia i Personal Digital Assistant; una decisione che arriva in seguito alla scelta ulteriore di lasciare anche il mercato nipponico dei televisori al plasma per concentrare le proprie ricerche tecnologiche nel settore LCD; un riassetto generale al fine di riorganizzare il proprio mercato che comunque produce ottimi "frutti”: l’arrivo nel mercato europeo della Psp, Play Station portatile e la sfida con il colosso Apple per la creazione di un prodotto simile, ma più innovativo e di minor costo rispetto l’iPod. Se da un lato Sony abbandona il mercato PDA dall’altro rilancia con forti innovazioni, anche in questo settore, che pare verrà definitivamente smantellato verso luglio 2005, cioè quest’estate; nel frattempo Sony promuove ancora i suoi modelli PDA  come l’ottimo VZ90.


Sony VZ90