La rivista Fortune ha stilato la
classifica annuale delle maggiori 500 aziende mondiali. Ovviamente la lista
comprende compagnie dai business più disparati, ma la parte interessante riguarda
le aziende di telecomunicazione. Qui, infatti, troviamo qualche sorpresa.

La classifica, redatta in base
ai guadagni annuali delle aziende, vede i tedeschi di Siemens al 23° posto,
superando di diverse posizioni Motorola, al 95° posto ed Ericsson e Nokia,
relegate rispettivamente al 133° e 156° posto.. In realtà, altre aziende del
settore superano i colossi. Infatti, in termini di guadagni, le giapponesi sono
in ottime posizioni. Al primo posto assoluto della classifica c'è la compagnia
petrolifera Exxon Mobil, seguita dalla catena di supermercati americana Wal-Mart
e da General Motors.

Sebbene la predominanza delle
aziende americane sia netta, anche quelle nipponiche sono in buon numero. In
particolare, tra quelle del settore telefonico, troviamo Matsushita al 26° posto,
Sony al 30° e Nec al 50°. Altra azienda orientale, la coreana Samsung, si pone
al 105° posto. Il motivo di queste posizioni, in alcuni casi sorprendenti, è
che aziende come Siemens e Sony hanno una larga gamma di prodotti sul mercato,
che gli permette di avere ampi margini di guadagno, mentre aziende come Nokia
ed Ericsson sono specializzate nel settore della comunicazione mobile. Nonostante
ciò, sorprende la posizione di Ericsson davanti a Nokia, soprattutto per le
note difficoltà dell'azienda svedese, rispetto all'ottimismo sempre dichiarato
da quella finlandese.