In un comunicato stampa rilasciato oggi, Siemens ha annunciato la cessione del reparto di telefonia mobile al produttore taiwanese BenQ. Non sono stati resi noti i dettagli economici della cessione, che verrà conclusa nel quarto trimestre dell’anno fiscale 2005. BenQ acquisirà gli stabilimenti Siemens di Manaus (Brasile) e Kamp-Lintfort (Germania) e potrà produrre apparecchi con il marchio tedesco per i prossimi cinque anni; il quartier generale della divisione di telefonia mobile resterà a Monaco di Baviera.
Siemens, dal canto suo, investirà 50 milioni di Euro in quote della società taiwanese che resterà partner privilegiato nelle soluzioni end-to-end di telefonia mobile.

Questo accordo consente a BenQ di acquisire importanti quote di mercato in Europa e in Sudamerica, mentre Siemens potrà tagliare i costi senza essere costretta a tagli di personale, visto che uno dei punti fermi nella ricerca di un compratore era proprio il mantenimento degli stabilimenti.