Contrariamente a quanto affermato da altri analisti di mercato, IDC ha previsto che nel 2005 il mercato dei cellulari continuerà a crescere ma ad un ritmo minore. Le innovazioni tecnologiche degli ultimi due anni, display a colori, fotocamere integrate hanno fatto cambiare cellulare a molti consumatori, naturale quindi che il mercato stia arrivando alla saturazione. "La forte richiesta dai paesi emergenti, l’introduzione dei cameraphone e il ritardo nella disponibilità delle reti 3G hanno fatto del 2004 un anno eccezionale per i telefoni 2.5 G, con 692 milioni di cellulari venduti ma la mancanza di veri catalizzatori di mercato per il 3g porterà a condizioni di mercato più complesse per i prossimi anni" ha dichiarato David Linsalata, analista nelle ricerche sul mondo mobile. Gli utenti di telefonia cellulare arriveranno a quota 1.7 miliardi entro la fine dell’anno e IDC prevede che la crescita continuerà almeno fino al 2009, ma molte regioni avrebbero già raggiunto la quota di saturazione; questo fenomeno non riguarda solo i paesi industrializzati, visto che è stata registrata una flessione anche in alcuni paesi in via di sviluppo. Secondo un’altra ricerca condotta da Strategy Analytics, infatti, in molte nazioni emergenti il mercato starebbe già iniziando a rallentare: gli operatori cinesi, brasiliani e russi hanno modificato le strategie di mercato dalle metropoli a città più piccole e zone rurali.