Molti analisti si chiedono quale
sarà la killer application dei futuri sistemi 3G ed in generale del Mobile Internet.
La Private Media Group, colosso mondiale del porno, ha un’idea molto chiara
su quale possa essere la chiave del successo del cosidetto ‘Internet in Piedi’:
il settore pornografico, con tutte le sue sfaccettature. In base a ciò, Private
Media Group, sta programmando una serie di servizi basati sul porno per il Mobile
Internet.

Attualmente si stanno già discutendo
accordi in Giappone ed Europa. Private Media Group è un vero e proprio gigante
del settore pornografico, nonché la prima azienda legale ad aver trattato il
settore. La sua nascita risale alla metà degli anni 60 e per lungo tempo il
marchio Private è stato l’unico legalmente riconosciuto a poter commerciare
col porno. La trasformazione dell’azienda, avvenuta in questi ultimi anni, col
passaggio dai media tradizionali ad Internet ed alla DTV, porta obbligatoriamente
l’azienda a fare i conti con il medium del momento, il cellulare.

Il futuro della comunicazione
mobile, secondo i vertici della compagnia, passa per le applicazioni pornografiche.
Grazie ad un accordo con una banca tedesca, la Commerzbank, Private ha ottenuto
un consistente prestito, che verrà utilizzato per sviluppare i nuovi servizi
porno a valore aggiunto per le reti 3G. Un importante operatore olandese sta
ultimando i termini dell’accordo con Private che consentirà ai prop