Sanremo 2021 sarà un matrimonio, quello nel quale l’intero mondo della musica si riunirà per celebrare la strada che farà mano nella mano con Spotify. Il feeling è noto da tempo, ma il fidanzamento è ufficialmente deflagrato nel corso di un 2020 nel quale la musica è scomparsa dai concerti, dagli stadi, dalle radio (gli ascolti sono crollati con l’isolamento in casa delle persone), ma non dalla vita delle persone. A tenere in vita il cuore pulsante degli artisti è stato infatti lo streaming, soprattutto nella forma di uno Spotify che rappresenta ormai qualcosa di più di un semplice servizio: l’affinità con il mondo della musica è ormai un rapporto identitario che va oltre e che in questi mesi di difficoltà ha consentito di tenere in piedi quel che si poteva in attesa di tornare a sentire dal vivo le migliori vibrazioni.

Sanremo 2021, tutto lo Spotify che c’è

Con l’arrivo di Sanremo 2021 questo rapporto forte venutosi a creare salirà sul palcoscenico del Teatro Ariston, là dove ogni anno da 71 anni a questa parte si consacra la stagione musicale italiana. Su quel palco è salita la storia del nostro Paese, nel bene e nel male, nelle sue emozioni migliori e nel peggio dei suoi risvolti trash. Come ogni rito, anche quest’anno andrà a ripetersi: lo scorso anno viveva nell’incubo di una minaccia che stava arrivando, quest’anno vive nell’incubo di una minaccia che non vuole andarsene.

Da anni ormai le playlist ufficiali del festival arrivano su Spotify così come nei decenni passati i CD arrivavano sugli scaffali, sostituzione funzionale delle modalità di fruizione con cui si sta trasformando l’ascolto musicale tra le nuove generazioni. La playlist “Aspettando Sanremo” accoglie i nostalgici del passato, mentre la nuova playlist ufficiale accoglierà le nuove canzoni a mano a mano che saranno ufficialmente cantate all’Ariston per la gara canora. Ma quest’anno ci sarà anche un passo ulteriore.

Per l’edizione 2021, infatti, Sanremo non arriverà su Spotify soltanto attraverso le canzoni, ma anche tramite quello che di fatto è il primo podcast originale per l’Italia della piattaforma: produrre podcast originali è qualcosa che può dare slancio a questo tipo di impegno da parte di Spotify e partire da Sanremo è un passo curioso e forse beneaugurante. Le prime quattro puntate, firmate dai The Jackal, sono già online, qui.

Perché Sanremo è Sanremo. Ma Spotify è Spotify.