Secondo quanto si apprende, sembra che Samsung lancerà tre nuovi chipset Exynos nel corso dell’anno corrente. Ricordiamo che il colosso sudcoreano è uno tra quei pochi produttori di smartphone al mondo che riesce a realizzare da sé i chipset per i propri device. Adesso, stando agli ultimi rumor trapelati in rete, si ipotizza che voglia concentrarsi sullo sviluppo di nuovi SoC di fascia alta così da competere con i due grandi rivali, Qualcomm e MediaTek.

Samsung: alla conquista del mondo dei chipset

Nel corso del 2021, la società dovrebbe lanciare sul mercato tre nuovi processori Exynos facenti parte della serie 800 di fascia media, uno della gamma 1200 di fascia alta e uno destinato ai super flagship (line-up 2200). Si dice che queste soluzioni presenteranno un’architettura RDNA di AMD, novità assoluta per il mondo della telefonia mobile. Pare però che una di queste CPU sia destinata ai laptop dell’azienda. Inoltre, i chipset avranno un’architettura simile ma differente allo stesso tempo, a seconda della destinazione d’uso finale.

Il colosso sudcoreano sta lavorando da anni con AMD per lo sviluppo di una GPU personalizzata e pare che la società che voglia mostrare al mondo il nuovissimo processore grafico sviluppato congiuntamente nel giugno di quest’anno. Secondo altre indiscrezioni, i suddetti chipset con questa GPU dovrebbero venir lanciati in un secondo momento e i dispositivi alimentati da questa potrebbero vedere la luce soltanto nel corso del 2022.

La versione Exynos 2200 è in fase di sviluppo e sarà adottata dai laptop con Windows 10 e potrebbe diventare ufficiale nel terzo o quarto trimestre di quest’anno. Finora, Samsung si è affidata ai chipset Qualcomm per laptop con sistema operativo Windows su ARM.

Nelle notizie correlate invece, segnaliamo che i primi chip a 3 Samsung e TSMC saranno pronti per la produzione in serie soltanto nel secondo semestre del 2022. Al momento infatti, le aziende stanno ancora investendo la maggior parte di risorse per i moduli a 5 nm.

Fonte:Gizmochina