Samsung sta prendendo in considerazione l’ipotesi di annullare l’evento SDC 2020 (Samsung Developer Conference) e non solo per quanto concerne i timori e le problematiche correlate al coronavirus.

SDC 2020: quali sarebbero le cause dell’annullamento?

Secondo quanto hanno riferito fonti sudcoreane potrebbe avvenire per diverse motivazioni. Sicuramente l’attuale scenario pandemico avrebbe un peso importante, ma ci potrebbero essere altri fattori a spingere la compagnia alla cancellazione di quello che è l’appuntamento più importante per la presentazione delle novità in ambito software. Si tratta di una delle iniziative di maggior peso dell’anno insieme a Google I/OApple WWDC.

Sembra però che ora lo sviluppo del software non sia in cima all’elenco delle priorità per Samsung. Forse la società sta ritenendo non ci sono annunci tanto eclatanti da meritare una conferenza internazionale dedicata. O forse gli sforzi fin qui profusi non sono stati ripagati dai risultati e allo stallo tecnologico è seguito un tasso di crescita altrettanto piatto. Bixby, Music, Health e similari non hanno subito grossi cambiamenti rispetto all’introduzione dei rispettivi aggiornamenti annuali nel 2019: che senso avrebbe dunque far un nuovo evento?

Il nuovo capo della divisione mobile di Samsung,  Rog Tae-moon, ha iniziato a osservare in azienda questa decrescita fin dal suo insediamento nei primi mesi dell’anno. Ha già parlato dei piani circa l’abbandono di alcuni progetti software in favore di nuove partnership con compagnie di terze parti.

Anche sul fronte hardware non sembra ci siano grosse novità, seppur abbiamo conosciuto una seconda iterazione del Galaxy Z Fold 2 e nuovi wearable durante il recente appuntamento Unpacked. Il software per i pieghevoli di casa Samsung non ha invece ricevuto importanti update di recente. Ora bisogna aspettare l’ufficialità da parte del colosso sudcoreano per saperne di più.

Fonte:SamMobile