Samsung e OPPO lottano per avere quota di mercato di LG, mentre quest’ultima esce dal business degli smartphone. Questo è quanto emerge da un recente report trapelato online.

Nella giornata di ieri è arrivata la comunicazione ufficiale: LG Electronics uscirà dal settore della telefonia mobile entro il 31 luglio. Resta da capire cosa accadrà con i prodotti che ha attualmente in cantiere (Rollable e Rainbow). La società aveva diversi motivi per lasciare il mondo dei device e sembra che i suoi rivali Samsung e OPPO vogliano combattere per conquistar la sua quota di mercato.

Secondo un rapporto di MoneyUDN, il gigante tecnologico sudcoreano sta chiudendo la sua unità in perdita in quanto non può competere con colossi del calibro di Apple o Samsung nei segmenti di fascia alta, mentre i marchi cinesi dominano i segmenti di fascia medio-bassa (OPPO, Vivo, Xiaomi, Redmi). Pertanto, si prevede che perderà la sua quota di mercato una volta che sarà fuori dai giochi a favore del suo collega rivale sudcoreano e della cinese OPPO.

Inoltre, il mercato globale dei terminali può anche essere suddiviso in due piattaforme, ovvero Android e iOS. All’interno di entrambe le piattaforme, Samsung e Apple sono i leader, dopo che anche Huawei è stata duramente colpita dalle restrizioni commerciali degli Stati Uniti e dopo aver visto il netto calo della sua quota di mercato.

Non dimentichiamoci dei fornitori cinesi come OPPO, Realme e Xiaomi, che offrono prodotti top ai consumatori con un prezzo al dettaglio estremamente contenuto.

I mercati chiave di LG includevano regioni come l’Europa, la Corea del Sud e alcuni mercati del sud-est asiatico. Questi dovrebbero ora essere sostituiti con Samsung nel mercato di fascia alta e dal marchio cinese OPPO per i segmenti di fascia medio-bassa. C’è stato un tempo in cui LG Electronics era nella top tre dei migliori produttori di device, ma sembra che il crollo sia partito già dal secondo trimestre del 2015.

Fonte:Money