Samsung e Google stanno unendo le energie al fine di fondere e unificare il sistema operativo indossabile WearOS del colosso di Mountain View con le potenzialità e le features di TizenOS.

Samsung e Google insieme per un software congiunto

Samsung e Google stanno approfondendo la loro relazione poiché entrambe le società hanno annunciato all'inizio di questa settimana l'intenzione di voler combinare i rispettivi sistemi operativi indossabili, Wear e Tizen OS.

In un post sul blog, il gigante dei motori di ricerca ha annunciato che combinerà il suo sistema operativo Wear con la piattaforma software basata su Tizen utilizzata nei prodotti indossabili del produttore di smartphone sudcoreano. Questa nuova piattaforma è stata semplicemente soprannominata “Wear“, anche se il nome deve ancora essere finalizzato ed è soggetto a possibili modifiche. La fusione dei due sistemi operativi indossabili consentirebbe a entrambe le compagnie di offrire una migliore esperienza utente ai propri clienti.

Con questo sforzo congiunto, le società sarebbero in grado di offrire miglioramenti nella durata della batteria in primo luogo. Altri vantaggi di queste fusioni includono anche tempi di caricamento più veloci del 30% per le applicazioni indossabili e animazioni più fluide. La partnership aiuterebbe persino gli sviluppatori a rendere le cose più semplici. Inoltre, creerebbe anche un unico sistema operativo per smartwatch per la piattaforma Android, offrendo anche una maggiore selezione di app e quadranti.

Bjorn Kilburn di Google ha aggiunto dichiarato in merito:

Tutti i produttori di dispositivi saranno in grado di aggiungere un'esperienza utente personalizzata sulla piattaforma e gli sviluppatori potranno utilizzare gli strumenti Android che già conoscono e amano creare per un'unica piattaforma ed ecosistema.

Samsung ha anche confermato che il Galaxy Watch di prossima generazione funzionerà su questa nuova piattaforma e questo verrà spedito anche con i futuri dispositivi Fitbit di fascia alta.

Fonte:Blog Google