Secondo quanto riferito, Samsung lancerà i futuri dispositivi di punta Galaxy S21 (Galaxy S30?) nel mese di gennaio 2021, ben sei settimane prima del lancio ufficiale previsto secondo la classica roadmap. Nell’ultimo periodo ci sono state diverse fughe di notizie su questi futuri device; a tal proposito, citiamo la registrazione del nuovo marchio “Blade Bezel” in Corea del Sud, probabilmente riferito ad una particolare tipologia di pannelli per smartphone.

Samsung Galaxy S21: cosa sappiamo finora?

La società ha depositato il marchio presso il KIPO (Korean Intellectual Property Office) lo scorso 16 ottobre; è classificato come “Classe 9“, la categoria che include schermi a schermo interno, pannelli per smartphone, display per fotocamere digitali e molto altro ancora.

Anche se dall’analisi del nuovo trademark non emerge nulla di ufficiale, è probabile che i futuri Galaxy S21 possano adottare la nuova tecnologia “Blade Bezel“; sappiamo anche, da un rapporto precedentemente trapelato, che i telefoni avranno finalmente lo stesso spessore su tutti e quattro i lati. In più, la variante vanilla e Plus adotteranno pannelli piatti, mentre il moniker Ultra continuerà ad adottare la curvatura 2.5D sui bordi. 

I leaks prevedono anche un’estetica con bordi più affilati rispetto alle generazioni passate; che il colosso sudcoreano voglia adottare nuovamente un’estetica squadrata, al pari di quanto fatto da Apple con la line-up iPhone 12? Di fatto, non vediamo un Galaxy con una livrea “non tonda” dai tempi dell’Alpha, se non ancora, dei Galaxy S2 del 2011.

Purtroppo, grande assente sarà la selfiecam in-display che, invece, potrebbe venir adottata dal Fold di terza generazione. Sotto la scocca si prevede un processore Snapdragon 875G a 5 nanometri per il mercato USA e sudcoreano, mentre il resto del mondo vedrà la variante con Exynos 2100.

Galaxy S21 Ultra 5G verrà dotato di S Pen, al pari della linea Note e presenterà, sotto la scocca, un software business dedicato; si vocifera che il colosso sudcoreano voglia eliminare la gamma di telefoni dedicati ai professionisti, uniformandola alla serie S. Nel 2022, probabilmente, non ci sarà alcun Note22.

Fonte:LetsoGoDigital