Lo smartphone SPV

Il gestore inglese Orange ha denunciato il furto di 1400 esemplari del nuovo smart phone SPV avvenuto in un deposito dell’aeroporto londinese di Heathrow nella scorsa settimana.

Il furto non dovrebbe avere significativi effetti sulle già scarse scorte di SPV, la cui richiesta resta altissima nel Regno Unito e la cui distribuzione continua con il contagocce, tanto da far esasperare i negozianti britannici.

Orange ha assicurato che il furto non intaccherà minimamente le scorte natalizie e che diversi carichi sono attesi da HTC nei prossimi giorni. Intanto tutti i terminali rubati sono stai inseriti nella black list comune degli operatori inglesi. In questo modo sarà impossibile utilizzarli nel Regno Unito senza cambiare l’IMEI, procedura, però, sempre più utilizzata dai ladri dopo furti di questo genere.