Xiaomi ha iniziato a presentare i dispositivi facenti parte della line-up 2021 a fine dicembre dello scorso anno: dapprima abbiamo conosciuto il flagship Mi 11 con Snapdragon 888, adesso invece attendiamo il rilascio del modello premium, il Mi 11 Pro, prossimo al debutto su scala mondiale. Intanto, in questi giorni sappiamo che il suo sub-brand Redmi deve lanciare i suoi nuovi prodotti: in primis, si aspetta il Redmi K40 e pare che anche la serie Note 10 sia all’orizzonte. Oggi, Lu Weibing, VP di Xiaomi Group e GM di Redmi Brand, ha iniziato a spoilerare l’arrivo dei device con dei post molto significativi su Weibo.

Redmi Note 10: cosa sappiamo?

Il dirigente dell’azienda ha menzionato la serie Redmi Note 9 recentemente rilasciata e ha chiesto ai fan del marchio cosa si aspettassero dalla serie Note 10 in arrivo. Se ricordate, il 26 novembre scorso, l’OEM cinese ha presentato il Redmi Note 9 Pro 5G come primo smartphone per il mercato cinese dotato del SoC Snapdragon 750G con un modem 5G integrato. Il telefono è dotato di un display LCD da 6,67 pollici con una frequenza di aggiornamento variabile di 120 Hz. Tuttavia, uno dei suoi principali punti di forza risiede nel sensore della fotocamera da 108 MP.

Successivamente, la compagnia ha anche presentato il Redmi Note 9 5G con un chipset MediaTek Dimensity 800U per il mercato interno. Il Note 9 Pro 5G è stato commercializzato come Mi 10i 5G in India, mentre nei mercati globali è stato venduto con il moniker di Redmi Note 9T 5G.

Ad ogni modo, non pensiamo che il Mi 10i farà strada ai mercati occidentali poiché il Mi 10T Lite è molto simile nelle specifiche e nel design e sembra che quest’ultimo sia destinato all’Europa e al Nord America. Ora, la serie Redmi Note 10 si sta avvicinando e ci aspettiamo una variante Pro con features da urlo.

Secondo recenti rapporti, il modello standard del Redmi Note 10 includerà il chipset Qualcomm Snapdragon 750G. Ci sarà una configurazione Quad-Camera, guidata da uno snapper da 48 MP o 64 MP. Non mancherà un display LCD da 6,67 pollici.

La variante Pro dovrebbe avere un pannello ad alta frequenza di aggiornamento con almeno 120Hz. Sotto il cofano, non abbiamo molti dettagli sulle specifiche, ma non possiamo scartare l’ipotesi di un MediaTek Dimensity 1100 come SoC principale.  Ci aspettiamo che ulteriori dettagli continuino ad arrivare nei prossimi giorni.

Fonte:ITHome