Un paio di settimane fa, Xiaomi ha svelato la sua versione cinese della serie Redmi Note 9. I dispositivi non erano per nulla simili a quelli rilasciati all’inizio di quest’anno. Ad esempio, ci sono due varianti con connettività 5G e una sola con modem 4G. Bene, sappiamo tutti che è solo questione di tempo prima che questi dispositivi escano dalla Cina e approdino in tutti i mercati internazionali. Il Redmi Note 9 Pro 5G per esempio, sembra arrivare come Mi 10i e il Redmi Note 9 4G viene commercializzati in alcuni mercati selezionati (come l’India, per esempio) come Redmi 9 Power. Il dispositivo è abbastanza simile ma gode di un sensore della fotocamera aggiuntivo.

Redmi 9 Power: mediogamma ispirato ai Realme

Sotto il cofano, il Redmi 9 Power adotta il SoC Qualcomm Snapdragon 662. Secondo la compagnia cinese, questo chipset rappresenta un miglioramento incrementale in termini di prestazioni rispetto allo Snapdragon 665. Si tratta di un chipset Octa-Core realizzato secondo un processo costruttivo ad 11 nm e verrà utilizzato in gran parte degli smartphone economici che verranno commercializzati il prossimo anno.

Il Redmi 9 Power ha 4 GB di RAM e viene fornito con 64 GB di memoria UFS 2.1 o con 128 GB di memoria UFS 2.2. Il terminale sembra disporre di uno slot dedicato per un’ulteriore espansione tramite una scheda microSD.Il dispositivo sfoggia poi uno schermo LCD da 6,53 pollici con risoluzione Full HD + con tacca a goccia nella parte superiore che cela lo snapper selfie da 8 MP.

Spostandoci sul retro, abbiamo un modulo rettangolare che comprende una configurazione Quad-Camera. Il sensore principale è una lente da 48 MP, vi è poi un’ultrawide da 8 MP, c’è un’ottica aggiuntiva di 2 Megapixel e un’unità macro da 2 Mega. Apparentemente, sembra che Redmi ha preso ispirazione da Realme per realizzare questo design.

Lo smartphone economico è dotato della funzione Face AI Unlock e ha anche uno scanner di impronte digitali montato lateralmente per l’autenticazione biometrica. Questo sta diventando uno standard per tutti i telefoni Redmi economici. Uno dei principali punti di forza del Redmi 9 Power è la sua batteria da 6.000 mAh in grado di fornire tantissime ore di utilizzo intenso e sfrenato. Infine, vi è il supporto alla ricarica rapida da 18 W, ma Xiaomi include anche un alimentatore da 22,5 W in confezione. Fra le altre caratteristiche citiamo gli altoparlanti stereo, la protezione dagli schizzi, il sensore IR Blaster, il jack per cuffie da 3,5 mm e la ricarica inversa.

Il Redmi 9 Power è disponibile nelle colorazioni Blazing Blue, Electric Green, Fiery Red e Might Black e i prezzi partono da circa 120€. Si attende un comunicato stampa ufficiale dall’azienda per quanto concerne la distribuzione in Europa del portatile; vi terremo aggiornati.

Fonte:Mi.com