MediaTek ha appena presentato il nuovissimo processore Dimensity 820 e sul palco ha invitato il vicepresidente del gruppo Xiaomi e direttore generale di Redmi, Lu Weibing. Sul palco, l’uomo ha rivelato che il Redmi 10X di prossima uscita sarà il primo device al mondo equipaggiato con il SoC rilasciato oggi dall’azienda.

MediaTek: un degno rivale dello Snapdragon 765

Le prestazioni della CPU sembrano sbalorditive: ad una prima osservazione dai dati AnTuTu, sappiamo che il punteggio generale supera i 400.000 punti; la struttura del chipset vanta un’architettura (identica a quella vista sul Dimensity 1000) a 7 nanometri gestita da quattro core A76 dalle grandi dimensioni e con una velocità di 2,6 GHz, mentre gli altri quattro core A55 hanno dimensioni e prestazioni inferiori.

Stando ai punteggi single-core, l’azienda afferma che il SoC ha una qualità maggiore del 7% rispetto al Qualcomm 765G; la GPU del SoC è la Mali-G57 MC5 e presenta una profonda integrazione con l’intelligenza artificiale per il riconoscimento dei volti in fase di scatto, per l’ottimizzazione delle immagini e i video AI.

Dimensity 820 ha anche il modem con banda base M70 5G più avanzato al mondo; con un supporto alle reti NSA, SA, 5G+5G doppia SIM dual standby, viene fornito con un’esclusiva tecnologia di risparmio energetico UltraSave 5G. Il consumo energetico con la rete ultra-veloce tuttavia, sembra essere inferiore a quello del Qualcomm 765G.

La CPU di MediaTek  vanta inoltre un supporto per la tecnologia di elaborazione di immagini Imagiq 5.0, la quale utilizza un HDR-ISP a 4 core con combinazioni multi-camera fino a 80 Mpx e può riprendere più fps nei video HDR 4K. Il chip viene fornito inoltre con un motore per la qualità dell’immagine MediaTek MiraVision, al fine di supportare i pannelli HDR10+ a 120 Hz.

Fonte:Gizchina