Secondo quanto si apprende, pare che Realme potrebbe tornare ad utilizzare l'interfaccia ColorOS per i suoi smartphone.
All'inizio di questo mese, un sondaggio ufficiale del marchio ha rivelato i piani dell'azienda per i futuri laptop in arrivo. Ora, l'OEM cinese è tornato all'arrembaggio con un altro sondaggio, che suggerisce che potrebbe ritornare ad adoperare la UI ColorOS per i suoi smartphone.

ColorOS o Realme UI? Questa è il dilemma!

Per chi non lo sapesse, Realme è nato come un sub brand di OPPO. Quindi, inizialmente, gli smartphone dell'azienda eseguivano la ColorOS basata su Android. A causa dell'enorme successo del marchio, questo si è presto trasformato in un brand indipendente sotto la direzione di Oujia Holdings, compagnia che include sia OPPO che OnePlus.

Da allora, i telefoni del neonato marchio hanno eseguito l'interfaccia utente Realme UI, un fork della ColorOS. La prima versione di questa skin Android è stata rilasciata nel 2019. Successivamente, a settembre 2020, la società ha presentato la UI 2.0 basata su Android 11.

realme UI

Sfortunatamente, nonostante siano passati mesi, la società deve ancora lanciare l'ultimo aggiornamento sulla maggior parte dei suoi dispositivi. In mezzo a questo, prima dell'annuncio della ColorOS 12 (Android 12), l'azienda aveva effettuato un sondaggio chiedendo alle persone quali fossero le loro preferenze in merito al sistema operativo dei telefoni Realme. Delle sei domande, quattro riguardano la ColorOS.

Realme ha chiesto come si dovrebbe chiamare il software se dovesse optare nuovamente per la ColorOS. Una delle due risposte è la più ovvia: “ColorOS for Realme“, ​​proprio come “ColorOS for OnePlus” presente sui terminali OnePlus cinesi.

L'anno scorso, OPPO ha completamente rinnovato la sua skin Android ColorOS. Attualmente, è una delle migliori skin Android sul mercato. Pertanto, ha senso che i marchi sorelle adottino lo stesso software poiché tutti e tre si stanno ora espandendo in più mercati che mai.

Questa mossa aiuta a mantenere le build del software per una pletora di dispositivi rilasciati da questi tre marchi in un anno. Xiaomi fa lo stesso da molto tempo. I telefoni di Redmi e POCO, nonostante siano delle compagnie indipendenti facenti parte della Xiaomi Corporation, eseguono la MIUI dei device Mi.

Fonte:Gizmochina