Stando alle ultime indiscrezioni, Qualcomm starebbe lottando non poco per tenere il passo con la domanda dei suoi chip Snapdragon per smartphone medi e top di gamma: tutti i dettagli.

Chip Snapdragon scarseggiano

Qualcomm ha presentato il suo processore di punta Snapdragon 888 alla fine del 2020 e da allora il chipset è apparso su diversi dispositivi top di gamma, tra cui la linea Galaxy S21 di Samsung, i dispositivi Xiaomi Mi 11 e Redmi K40, e gli smartphone ROG Phone 5 e OPPO Find X3 Pro lanciati di recente. Nei prossimi giorni, inoltre, OnePlus presenterà le sue ammiraglie con Snapdragon 888 (parliamo di OnePlus 9 e 9 Pro), terminali che saranno probabilmente seguite da molti altri device di fascia alta con a bordo proprio il SoC di punta del colosso statunitense.

Tuttavia, stando ad un rumor delle ultime ore, Qualcomm potrebbe non essere in grado di fornire un numero di chip sufficienti per tutte le aziende che ne fanno richiesta: pare che la scarsità di chip Snapdragon 888 e di altri SoC ha colpito, in particolare, la produzione di smartphone di fascia alta e media di Samsung.
Sebbene il colosso sudcoreano non abbia commentato la questione, un portavoce di Qualcomm ha rassicurato che la società sarà in grado di soddisfare le sue previsioni di vendita nel secondo trimestre del 2021.

Tuttavia, nonostante le rassicurazioni di Qualcomm, un alto dirigente esterno – legato a consertato a diversi OEM – ha dichiarato che la compagnia americana non ha componenti sufficienti per soddisfare le richieste e che questa situazione influirà non poco sulle spedizioni di telefoni quest’anno; inoltre, dato che la crisi non riguarda solo il processori di punta di Qualcomm, ci aspettiamo di registrare un calo significativo delle vendite di telefoni durante tutto il 2021.

Fonte:Reuters