Una grande opportunità per molte aziende, una terribile notizia per milioni di utenti: Google Maps potrebbe iniziare a mostrare gli annunci pubblicitari, complicando la visualizzazione delle informazioni relative al percorso verso la propria destinazione. Una scelta che potrebbe non piacere molto agli utenti, che guardano sempre con sospetto l’introduzione di annunci pubblicitari nelle app che sono abituati ad utilizzare senza intrusioni. La buona notizia è che, nonostante il colosso di Mountain View stia cercando di trarre profitto da una delle sue applicazioni di maggiore successo, Google Maps continuerà a rimanere gratuita e fruibile senza registrazione.

Annunci nei risultati di ricerca di Maps

In realtà la situazione potrebbe essere meno tragica di quello che si potrebbe immaginare. Secondo quelli che sembrano essere i piani di Big G, gli annunci pubblicitari non verranno visualizzati sulla mappa, andandone ad inficiare la fruibilità, ma nei risultati di ricerca. Se questo dovesse essere confermato, in fondo, non cambierà moltissimo per gli utenti, ma per le attività commerciali, sempre più interessate a sfruttare il potenziale del web e del mobile, questa opportunità è in grado di fare la differenza.

Stando ai risultati di alcuni studi, sono infatti milioni gli utenti mobile e non che, essendo ormai abituate ad utilizzare Google Maps per pianificare i propri spostamenti, effettuano le proprie ricerche direttamente all’interno di Maps, piuttosto che passare prima per la classica Ricerca su Google, che poi comunque rimanda a Maps. Questo rende piuttosto plausibile la scelta di Google di offrire alle aziende la possibilità di pubblicizzare loro stesse, proponendo agli utenti tali suggerimenti sponsorizzati all’interno di risultati delle ricerche effettuate su Maps. Un meccanismo che d’altronde già siamo già tutti abituati a vedere all’interno delle normali ricerche effettuate su Google, ma anche su qualsiasi altro motore di ricerca presente sul web.

Ora resta da vedere se effettivamente Google inserirà contenuti sponsorizzati nei risultati di ricerca di Maps (per il momento non ci sono annunci ufficiali) e se questa decisione incontrerà, o meno, il favore degli utenti, oltre che quello delle aziende, andando scalfire il monopolio del colosso del web in questo ambito.

Fonte: Slashgear