Qualche settimana fa Sony ha annunciato la chiusura del PlayStation Store per PS3 e PS Vita entro l’estate, nelle scorse ore la società giapponese ha deciso di tornare sui suoi passi alla luce del disappunto dimostrato dall’utenza.

Diffuso tramite il blog ufficiale PlayStation, il comunicato recita quanto segue:

“Inizialmente, la decisione di interrompere la funzionalità di acquisto per PS3 e PS Vita è nata da una serie di fattori, tra cui le difficoltà legate al supporto delle funzionalità commerciali per i dispositivi meno recenti e la possibilità di concentrare più risorse sui dispositivi più recenti su cui gioca la maggior parte dei nostri utenti. Tuttavia ci siamo resi conto che molti fan tengono davvero tanto alla possibilità di poter continuare ad acquistare titoli classici per PS3 e PS Vita nell’immediato futuro, quindi sono contento che siamo riusciti a trovare una soluzione per continuare a garantire queste funzionalità.”

È chiaro che Sony abbia scelto di ritirare la chiusura degli store proprio a causa dei feedback negativi ricevuti. Il PlayStation Store resterà attivo su PS3 e sulla console portatile PS Vita, mentre resta valida la chiusura del negozio digitale di PSP fissata – come pianificato – al prossimo 2 luglio 2021.

Il cambio di rotta da parte di Sony dimostra quanto la società nipponica tenga al parere dei propri utenti, scegliendo di dare ascolto ai giocatori ancora molto affezionati alle vecchie generazioni videoludiche.

Fonte:Blog PlayStation